Gare

Brignone: “Niente podio ma è un gran bel passo avanti”

Brignone: “Niente podio ma è un gran bel passo avanti”.
Buona prestazione delle Azzurre nel quarto gigante della stagione con 5 italiane nelle prine 24 posizioni. Ecco le loro sensazioni a fine gara

Federica Brignone: “Una prima manche in cui è stato difficile avvicinarsi alle prima cinque posizioni, non si riusciva a far la differenza.

Sono orgogliosa di quanto ho fatto nella seconda, e finalmente sono riuscita un po’ a sciare come volevo facendo un bel recupero. Ovvio non sono sul podio, ma è già un passo avanti e mi farà bene spero per le prossime”.

Marta Bassino:Come piazzamento non è male, un sesto posto è positivo. So che posso sciare meglio e so soprattutto dove arrivare, lavorerò per quello. Adesso andiamo a casa qualche giorno, subito dopo Capodanno andremo ad allenarci per preparare al meglio l’appuntamento di Maribor”.

Sofia Goggia: “Una seconda manche più degna, che ha rispecchiato più il mio valore anche se sento che è ancora un po’ inespresso. Il 3 gennaio ricominciamo con un nuovo blocco sugli sci, andremo a Maribor e poi ogni weekend dovremo essere sul pezzo.

Non penso ancora alle Olimpiadi, anche perché finita questa gara andremo a provare il nuovo set up per la discesa: ci focalizziamo ogni volta sui carichi mensili. Un piazzamento non negativo, chiaramente so che posso sciare ancora meglio, so dove posso arrivare per ottenere risultati anche più positivi”.

Elena Curtoni: “Un inizio di stagione molto buono. Mi sembrava di aver sciato bene in questa manche, ma probabilmente faccio più fatica ad essere veloce rispetto alla discesa o al superg. Ho un po’ di lavoro da fare, so che obiettivamente non sono al livello delle miglior in questa disciplina ma lavoreremo per esserci. L’obiettivo rimangono le olimpiadi ma vado avanti weekend dopo weekend, pensando alla mia sciata”.

Roberta Melesi: “Sicuramente un risultato che ci voleva e che da fiducia. Sto sciando bene in allenamento, quindi me lo aspettavo e l’ho cercato. Non sono contenta della seconda manche, anche se ho dato tutto, ma è andata così”. Brignone bel passo avanti

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.