Gare

Carlo Allais, podio europeo

Si  sono conclusi  positivamente i  Campionati di Europa e Africa Discipline Classiche svolti a Parigi  dal 19 al 22 agosto presso il   Parc  Interdepartmental  Des Sports.
Carlo Allais, slalomista di Rosta (TO) è salito ancora una   volta sul  podio dei Campionati Europei Assoluti, per  ricevere  la medaglia d’argento dalle mani dei vertici  della Federazione Internazionale  Regione Europa e Africa, riuniti a Parigi  in occasione del Campionato Assoluto Continentale.
Carlo Allais, 8° nella ranking list europea,  ha ribadito  con questa prestazione  la sua capacità di mantenere costante il suo livello elevato, anno dopo anno,  dopo il bronzo  del 2005 come Under 21 a Orthez FRA  e le medaglie di bronzo ai campionati Europei  Assoluti,  nel  2010  a Thorpe GBR  e  nel 2013 in  Grecia.
Carlo ha infranto la barriera formata dai due giganti della Repubblica Ceca:    Odvarko Daniel, primo classificato e  Adam Sedlmayer , terzo, imponendo lo slalom italiano  praticato da un fuoriclasse quale è, con  la bella misura di 1/58/10,25, a sola mezza boa dal primo classificato Odvarko.
Non sono stati così fortunati Thomas Degasperi e Matteo Luzzeri, rispettivamente 8° e  9°, mentre Davide Napolitano non ha trovato lo smalto delle prime gare disputate nella stagione mancando la finale.
Le donne hanno dato molto ma non è bastato per arrivare  al  podio: brave  Beatrice Ianni e  Alice Bagnoli,  quest’ultima compirà 18 anni a novembre,  che giungono 7^ in slalom  a pari merito  con   3 boe/55/11,25; Alice è di nuovo 7^ in Figure con 5860 punti  e 9^ in combinata dietro a bielorusse, francesi, belghe e tedesche, che hanno dato il ritmo  alla  categoria femminile di questi Campionati Europei.
Gianmarco Pajni  (Under 21) si piazza  11° in Figure, 10° in Salto per  concludere  con un ottimo 5° posto in combinata.
La classifica per nazioni vede al primo posto la Francia padrona di casa, seguita da Bielorussia, Repubblica Ceca, Germania, Gran Bretagna, e   Italia  al 6° posto.
Italia_a_Parigi
“Non è stata una gara semplice” dichiara Elisabetta Galli “ direttore tecnico del settore,  l’ambiente  è molto bello ma il piano d’acqua non era dei più facili. Come squadra siamo andati bene, alcuni , purtroppo  hanno gareggiato al di sotto delle loro potenzialità  e delle nostre aspettative, parlo di Degasperi, Luzzeri e Napolitano. Giancarlo Pajni è andato bene, le donne, Ianni e Bagnoli,  hanno gareggiato al massimo delle loro attuali possibilità, certo gli Europei sono sempre stati una gara particolare, la componente emotiva si fa sentire  e il risultato diventa, a volte, una sorpresa. I prossimi appuntamenti”,  continua Elisabetta Galli, “a cui parteciperanno gli atleti della Nazionale sono:  i Beach Games  a Pescara  dal  28 al 30 agosto, la Malibù Open  a Milwaukee, Wisconsin,  il 28-29 agosto  e  la California Pro Am il  18-20 settembre.”
(Fonte Uff. Stampa Federazione Sci Nautico – Chiara Casalini)

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment