Gare

Cazzaniga e la su “prima” in Coppa Europa

Un altro colpo messo a segno dalle seconde linee Azzurre. Questa volta la firma è di Davide Cazzaniga che oggi si è imposto, per la prima volta nella sua giovane carriera, in un superG di Coppa Europa disputato a Sarentino. Nel pieno della maturità agonista, a 26 anni, Davide  ha in realtà già gareggiato undici volte in Coppa del mondo, senza particolari risultati e anche nel campionato cadetto non era mai riuscito a vincere,

Il brianzolo chiude alla grande la sua settimana a Sarentino che era cominciata con un promettente secondo posto in prova e aveva già regalato uno splendido terzo posto nella discesa di giovedì: il successo in superG è più di una ciliegina sulla torta. Evidentemente Cazzaniga è arrivato a questa tappa in gran forma, confermando che in questa stagione l’Italjet riesce a trionfare un po’ ovunque. Dei nove successi azzurri in Coppa Europa, cinque arrivano dalla velocità, anche se gli altri quattro sono stati ottenuti tutti in discesa, tre da Nadia Delago e uno da Mattia Casse.

Cazzaniga sale sul gradino più alto del podio battendo per un centesimo l’austriaco Stefan Babinsky in una gara che in generale ha visto distacchi ridottissimi, tanto che fino al quattordicesimo hanno tutti un ritardo contenuto entro il secondo. terzo è lo statunitense Thomas Biesemeyer, mentre altri tre azzurri chiudono in zona punti, con l’undicesima posizione di Alexander Prast, la diciottesima di Florian Schieder e la ventottesima di Matteo De Vettori.

Simon Maurberger, impegnato ai Mondiali, resiste in vetta alla classifica generale a quota 535, con Lucas Braathen di soli tre punti alle sue spalle e lo svizzero Stefan Rogentin, oggi sesto, che balza in terza posizione a 530 punti, mentre Cazzaniga è quinto a 414. Il prossimo appuntamento di Coppa Europa, però, non sarà per velocisti: a Oberjoch, dal 28 febbraio al 2 marzo, sono in programma un gigante e due slalom.

Ordine d’arrivo SG maschile Coppa Europa Sarentino (Ita)
1 CAZZANIGA Davide ITA 1:18.04
2 BABINSKY Stefan AUT 1:18.05 +0.01
3 BIESEMEYER Thomas USA 1:18.18 +0.14
4 NEUMAYER Christopher AUT 1:18.23 +0.19
5 BRANDNER Klaus GER 1:18.25 +0.21
6 ROGENTIN Stefan SUI 1:18.26 +0.22
7 KRENN Christoph AUT 1:18.37 +0.33
8 KOECK Niklas AUT 1:18.53 +0.49
9 WALDER Christian AUT 1:18.77 +0.73
10 PICCARD Roy FRA 1:18.83 +0.79

11 PRAST Alexander ITA 1:18.86 +0.82
18 SCHIEDER Florian ITA 1:19.42 +1.38
28 DE VETTORI Matteo ITA 1:20.10 +2.06
31 VAGHI Matteo ITA 1:20.14 +2.10
34 SIMONI Federico ITA 1:20.40 +2.36

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment