Gare

CdM: Beaver Creek: Svizzera sugli scudi

 La Svizzera coglie la quarta vittoria in sei gare disputate finora nella Coppa del mondo maschile grazie a Carlo Janka, che replica il successo di venerdì nella supercombinata di Beaver Creek e piazza il suo nome in cima alla lista dei classificati anche nella discesa disputata sulla Birds of Prey. La squadra rossocrociata completa la festa col secondo posto di Didier Cuche, staccato di appena 2 centesimi ma sufficienti per conquistare il quarto trionfo della carriera. Terzo posto per Aksel Lund Svindal, che accusa appena 4 centesimi in una classifica particolarmente corta.

 

Arrivano segnali importanti anche dalla squadra italiana. Patrick Staudacher ha colto un positivo sesto posto col pettorale 39, indice di una ritrovata condizione e una sciata simile a quella che gli consentì di vincere l’oro nei Mondiali di Are in supergigante del 2007. Bene anche Werner Heel, confermatosi ai vertici della specialità col settimo posto. Appena fuori dai dieci Christof Innerhofer col dodicesimo posto, mentre Stefan Thanei è ventesimo e Dominik Paris trentaseiesimo.

 

In classifica generale Janka sale a quota 360 punti davanti a Cuche con 319. Il migliore italiano è Heel, sesto con 152. Domani si chiude il trittico di gare del Colorado con il gigante che partirà alle ore 17.45 italiane.    

 

Ordine d’arrivo DH maschile Beaver Creek (Usa):

1. Carlo Janka (Svi) 1:43.49

2. Didier Cuche (Svi) 1:43.51

3. Aksel Lund Svindal (Nor) 1:43.53

4. Bode Miller (Usa) 1:43.94

5. Michael Walchhofer (Aut) 1:43.95

6. Patrick Staudacher (Ita) 1:44.18

7. Werner Heel (Ita) 1:44.20

8. David Poisson (Fra) 1:44.33

9. Didier Defago (Svi) 1:44.51

10. Mario Scheiber (Aut) 1:44.53

11. Andrew Weibrecht (Usa) 1:44.60

12. Hans Olsson (Sve) 1:44.82

12. Christof Innerhofer (Ita) 1:44.82

14. Marco Sullivan (Usa) 1:44.83

15. Klaus Kroell (Aut) 1:44.93

16. Johan Clarey (Fra) 1:44.95

17. Silvan Zurbriggen (Svi) 1:44.96

18. Andrej Jerman (Slo) 1:45.00

19. Romed Baumann (Aut) 1:45.02

20. Stefan Thanei (Ita) 1:45.17

21. Tobias Gruenenfelder (Svi) 1:45.20

22. Patrick Kueng (Svi) 1:45.23

23. Kjetil Jansrud (Nor) 1:45.25

24. Hans Grugger (Aut) 1:45.30

25. Erik Fischer (Usa) 1:45.33

25. Ralf Kreuzer (Svi) 1:45.33

27. Adrien Theaux (Fra) 1:45.39

27. Manuel Osbourne-Paradis (Can) 1:45.41

28. Erik Guay (Can) 1:45.52

29. Georg Streitberger (Aut) 1:45.58

30. Steve Nyman (Usa) 1:45.71

 

36. Dominik Paris (Ita) 1:46.16

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment