Gare

CdM donne: podio per la Moelgg a Molina

Appena due centesimi hanno separato Manuela Moelgg dal primo successo in carriera in Coppa del mondo. La finanziera di San Vigilio di Marebbe ha conquistato un ottimo secondo posto nel gigante femminile di La Molina, superata di un nulla da Tanja Poutiainen, ma si è confermata fra le specialiste delle porte larghe. Seconda al termine della prima manche, Manuela ha chiuso con un distacco minimo dalla finlandese irraggiungibile nella seconda parte, ma ha approfittato della caduta di Kathrin Zettel, in cima alla classifica a metà gara. Per la Moelgg si tratta del quinto podio nella sfera di cristallo.


Terzo posto per l’austriaca Nicole Hosp a 65 centesimi, che ha preceduto le compagne di squadra Elisabeth Goergl e Michaela Kirchgasser. Giornata sfortunata per Denbise Karbon. La detentrice della coppa di specialità, ottava dopo la prima manche, ha attaccato per recuperare posizioni ma è caduta poco dopo l’intermedio, quando conservava un leggero margine di vantaggio sulle avversarie. Bene anche Nicole Gius, undicesima, mentre Giulia Gianesini ha finalmente espresso le sue potenzialità concludendo in quattordicesima posizione col pettorale 45, suo migliore piazzamento in coppa. Nelle venti anche Karen Putzer, in crescita dopo l’operazione all’anca della scorsa primavera, mentre sono uscitre nella prima parte Camilla Alfieri, Nadia Fanchini, Irene Curtoni e Karoline Trojer.    

Ordine d’arrivo GS femminile La Molina (Spa):
1. Tanja Poutiainen (Fin) 2’16"76
2. Manuela Moelgg (Ita) 2’16"78
3. Nicole Hosp (Aut) 2’17"41
4. Elisabeth Goergl (Aut) 2’18"18
5. Michaela Kirschgasser (Aut) 2’18"20
6. Lara Gut (Spa) 2’18"32
7. Maria Pietilae-Holmner (Sve) 2’18"40
8. Tessa Worley (Fra) 1’18"49
9. Tina Maze (Slo) 1’18"50
10. Maria Riesch (Ger) 1’18"53
11. Nicole Gius (Ita) 2’18"91
12. Andrea Fischbacher (Aut) 2’19"04
13. Veronica Smed (Sve) 2’19"06
14. Giulia Gianesini (Ita) 2’19"11
15. Marion Bertrand (Fra) 2’19"14
16. Eva Maria Brem (Aut) 2’19"43
17. Stefanie Koehle (Aut) 2’19"48
18. Julia Mancuso (Usa) 2’19"49
19. Silvia Berger (Aut) 2’19"56
20. Karen Putzer (Ita) 2’19"89
21. Aline Bonjour (Fra) 2’20"05
22. Lene Loeseth (Nor) 2’20"07
23. Sarka Zahrobska (Cze) 2’20"17
24. Taina Barioz (Fra) 2’20"23
25. Therese Borssen (Sve) 2’20"62
26. Ingrid Jacquemod (Fra) 2’20"81


Ritirata nella 2a manche:
Kathrin Zettel (Aut)
Denise Karbon (Ita)
Anja Paerson (Sve)
Fabienne Suter (Svi)
 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment