Gare

C’è il tallone d’Achille e il perone d’Innerhofer

Ci viene un dubbio: siamo sicuri che quell’urlo fragoroso lanciato al traguardo del superG di Kitz da Christof Innerhofer, fosse di gioia e non di dolore? No perchè oggi è arrivato un comunicato intotlato: “Christof ha gareggiato a Kitz con il perone rotto”. Si precisa poi che la  frattura alla gamba sinistra è composta .

Lunedì 23 gennaio il finanziere di Gais è andato a Monaco in Germania, per farsi fare una protezione in carbonio per la gamba.
Mercoledì 25 gennaio andrà a Garmisch Partenkirchen e poi deciderà, in base alle condizioni, se gareggiare o meno nelle due Discese di Coppa del Mondo.
Ci tenevo troppo a gareggiare sulla Streif, – ha dichiarato Christof Innerhofer – e ho stretto i denti per scendere in pista. Per un atleta la gara di Kitzbhuel è troppo importante.  Sono andato a Monaco per farmi fare una protezione in carbonio per proteggere il perone.
Ora cercherò in tutti i modi di gareggiare a Garmisch e poi ai Mondiali, ma la situazione va valutata giorno dopo giorno“.
A ognuno le proprie considerazioni su questo campione

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment