Gare

Chiara Costazza, il giorno del ritiro

E’ arrivato il momento del ritiro anche per Chiara Costazza. Lo ha dichiarato ai microfoni della Rai al termine della prima manche del suo ultimo slalom, a Soldeu, chiuso purtroppo con un’uscita sul muro, presentandosi con un mazzo di fiori in mano. A quasi 35 anni, dopo aver esordito in Coppa del Mondo nel 2002, ha preso questa decisione, dichiarata con qualche tenera lacrima.
Nel suo Palmarés, una vittoria conquistata il 29 dicembre 2007 a Lienz e un terzo posto un mese prima a Reiteralm, poi ben 27 volte nelle prime dieci. La carriera di Chiara è da apprezzare per un sacco di motivi. Tra tutti la forza di non mollare mai e di aver rappresentato l’Italia per 15 anni quasi sempre nelle prime 15 atlete di merito. Serietà, perseveranza, un esempio. Un grazie dovuto e meritato. Irene Curtoni ha ufficializzato la sua presenza anche per la prossima stagione

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.