Gare

Colmar: Il progetto Van Orton per i francesi

Il tratto deciso, inimitabile e pop di Van Orton apre la stagione delle gare di sci con una reinterpretazione personalissima delle tute da gara della Francia: montagna, neve, bandiera francese e immancabile galletto sono stati di ispirazione per i gemelli Van Orton che hanno disegnato una tuta divertente e di design dopo la capsule collection presentata a Ispo e nei negozi in questa stagione invernale.

Lo stile inconfondibile dei colori accesi della bandiera francese, incorniciati dal tratto spesso e nero sono dedicati alle tute delle discipline alpine e skicross della squadra che proprio lo scorso anno a Val D’Isere ha rinnovato il suo impegno con Colmar fino al 2021.

Van Orton Design per chi non lo sapesse è il nome d’arte di Marco e Stefano Schiavon, classe 1983, gemelli di Rivoli, figli del digitale e grandi appassionati di musica che interpretano, con i loro disegni, la loro grande passione: i mitici anni ’80. Con film iconici come “Back to the future” e “Gremlins”, hanno spopolato sul web e iniziato così a lavorare con brand internazionali, dalla discografia al design.

Con Colmar per il prossimo inverno iniziano la loro avventura nell’abbigliamento sportivo dando vita a un’edizione limitata e numerata di capi di forte impatto. Una sfida nuova e diversa per Stefano e Marco per i quali “Lavorare con Colmar è stata davvero un’opportunità enormesoprattutto perchè ci ha permesso di sperimentare un nuovo tipo di approccio al nostro metodo creativo. applicando le geometrie direttamente su sezioni predefinite invece che su un piatto foglio bianco”. Con un’estetica visiva fortemente Eighties il risultato è stato un omaggio ai simboli iconici di Colmar, tutto in versione pop.

Soddisfatto di questa partnership anche Giulio Colombo, CEO e direttore creativo dell’azienda: “Questi due giovani grafici di successo sono riusciti, con il loro stile virtuale e pop a realizzare tute giovani e colorate, cogliendo appieno il nostro stile coniugato all’attenzione verso la performance, grazie a una continua ricerca e innovazione. Da sempre siamo impegnati nello studio di nuovi progetti ed è stato per noi entusiasmante lavorare con loro”.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment