Gare

Combi Lenzerheide: la beffa di Holdener

Risultato a sorpresa nella combinata alpina di Lenzerheide, fortemente condizionata dagli scherzi della nebbia, vinta dall’elvetica Wendy Holdener davanti a Michalea Kirchgasser seguita da Lara Gut.  Ma non solo, l’elvetica si aggiudica anche la Coppa di specialità, quando sembrava quasi una formalità o per Lara Gut o per Mikaela Kirchgasser. Alle spalle di Lara,  la compagna di squadra Denise Feierabend e la canadese Marie-Michele Gagnon. Noi ci disperiamo per la chance buttata via contro un palo da Johanna Schnarf. L’altoatesina ha infilato il braccio in una porta e l’urto l’ha quasi fermata. Oltre a questo ha perduto il bastoncino come accaduto ieri a Sofia Goggia. Alla fine si è classificata all’ottavo posto appena davanti a Francesca Marsaglia.
Anche se favorito da una visibilità migliore di quelle scese dopo di lei, bello il recupero dell’americana Laurenne Ross, deludente nel superG di ieri, oggi invece molto abile in un tracciato dove non era così semplice azzeccare le linee migliori. Quindi  la nostra Francesca Marsaglia che pur aveva un vantaggio di 1″43 sull’americana. Questo significa che non è stata autrice di una prova al massimo delle possibilità. Anche lei è si è fatta sorprendere come molte, da un piccolo buco presente nel passaggio che immeteva sul rusch finale.
Marta Bassino ha preso un gruzzolino di punti in una gara compromessa nella prova un po’ deludente di slalom dove aveva rimediato un ritardo di oltre 5 secondi e non è che in superG sia riuscita a rimediare, ma alcune atlete non sono riuscite, al suo contrario, a leggere correttamente il percorso. Una gara più importanto sul profilo dell’esperienza di cui ha assoluto bisogno il talentino azzurro. Niente da fare, invece, per Federica Brignone che è uscita dopo 15 secondi di gara nel superG, dopo aver concluso al decimo posto la prima prova di slalom.

Ranking

RANK BIB NAME NAT RUN 1 Rk1 RUN 2 Rk2 Pr TOTAL DIFF
1 4 HOLDENER Wendy

SUI

40.43 1 +1.36 12 1:59.31
2 6 KIRCHGASSER Michaela

AUT

+0.49 2 +1.33 11 1:59.77 +0.46
3 3 GUT Lara

SUI

+1.46 9 +0.37 3 6 1:59.78 +0.47
4 18 FEIERABEND Denise

SUI

+1.44 7 +0.43 4 3 1:59.82 +0.51
5 8 GAGNON Marie-Michele

CAN

+0.67 3 +1.38 13 2 2:00.00 +0.69
6 7 BARTHET Anne-Sophie

FRA

+0.74 4 +2.09 18 2 2:00.78 +1.47
7 19 ROSS Laurenne

USA

+3.56 21 1:17.52 1 14 2:01.51 +2.20
8 1 SCHNARF Johanna

ITA

+1.37 6 +2.30 19 2 2:01.62 +2.31
9 2 MARSAGLIA Francesca

ITA

+2.13 13 +1.59 14 4 2:01.67 +2.36
10 24 HAASER Ricarda

AUT

+3.47 20 +0.32 2 10 2:01.74 +2.43
11 17 WORLEY Tessa

FRA

+2.99 19 +0.85 6 8 2:01.79 +2.48
12 13 MOWINCKEL Ragnhild

NOR

+2.28 15 +1.86 16 3 2:02.09 +2.78
13 22 GISIN Michelle

SUI

+1.08 5 +3.53 23 8 2:02.56 +3.25
14 20 KLING Kajsa

SWE

+4.13 24 +0.55 5 10 2:02.63 +3.32
15 11 KOPP Rahel

SUI

+1.91 12 +3.03 22 3 2:02.89 +3.58
16 10 BRODNIK Vanja

SLO

+2.52 16 +2.64 20 2:03.11 +3.80
17 25 SCHNEEBERGER Rosina

AUT

+3.64 22 +1.80 15 5 2:03.39 +4.08
18 5 BAILET Margot

FRA

+2.97 18 +2.72 21 2:03.64 +4.33
19 26 DORSCH Patrizia

GER

+4.91 28 +1.12 9 9 2:03.98 +4.67
20 21 PUCHNER Mirjam

AUT

+4.15 25 +2.04 17 5 2:04.14 +4.83
21 35 BASSINO Marta

ITA

+5.32 29 +1.00 7 8 2:04.27 +4.96
22 38 NUFER Priska

SUI

+5.46 30 +1.05 8 8 2:04.46 +5.15
23 36 MIELZYNSKI Erin

CAN

+2.80 17 +3.87 24 6 2:04.62 +5.31
24 30 MAIER Sabrina

AUT

+5.61 32 +1.24 10 8 2:04.80 +5.49
25 39 SIMARI BIRKNER Macarena

ARG

+5.55 31 +4.82 25 6 2:08.32 +9.01
40 SIMARI BIRKNER Angelica

ARG

+7.78 33 Started
41 ALPHAND Estelle

FRA

+4.00 23 DNF
29 SCHEYER Christine

AUT

+4.27 26 DNF
23 SIEBENHOFER Ramona

AUT

+4.59 27 DNF
15 BRIGNONE Federica

ITA

+1.84 10 DNF
14 MIRADOLI Romane

FRA

+2.23 14 DNF
12 FERK Marusa

SLO

+1.84 10 DNF
9 STUHEC Ilka

SLO

+1.45 8 DNF

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment