Gare

Combi Val d’Isère: missile Ross

Una prova di discesa decisa molto dai tratti di scorrevolezza, quindi dagli sci, ma anche da un paio di curve da indovinare e pennellare, quindi abilità tecnica. L’americana Laurenne Ross ha preso un gran bel vantaggio nel primo tratto di pura scorrevolezza e nel tecnico non ha sbagliato nulla. Ha concluso con 32/100 di vantaggio sull’austriaca Cornelia Huetter che invece ha perduto mezzo secondo nel primo tratto. Più lenta delle prime due la slovena Ilka Stuhec che paga +74 ma che si goggia_dh_combiconferma in grande spolvero, dopo le due vittorie conseguite a Lake Louise. Immediatamente dopo il trio di testa la nostra super Sofia Goggia, bravissima nella seconda metà della oreiller Killy. ALmeno 50 degli 87 centesimi presi dalla Ross, li ha persi nei primi 500 metri. Per il resto ha dimostrato di esserci eccome. Sarà curioso vedere se questo suo momento di grazia l’acompagnerà anche tra i rapid gates dello slalom, doe, in teroria, è più brava di chi l’ha preceduta. Immediatamente dietro la ventiquattrenne bergamasca una sempre più brava Johanna Schnarf, sesta alle spalle della sorprendente austriaca Christine Scheyer, ma qui il ritardo sale a +1.66. La bella giornata delle nostre si è per ora completata con la spendida discesa di Nicole Delago, nona, alle spalle di Lara Gut (arrabbiata con se stessa al traguardo) e di Ramona Siebenhofer, con un gap di 1″70. Undicesima, ma tra le migliori in slalom, Federica Brignone, abbastanza convincente in pista, specie dove bisognava tirare curve in maniera intelligente. 1″86 il suo ritardo, quindi ad appena 2 decimi dalla Schnarf. Attenzione all’austriaca Mikaela Kirchgasser: è vero che ha concluso a +2″82, ma in slalom è capace di imprese non da poco.
Sono uscite Marta Bassino ed Elena Curtoni

Ranking

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 12 ROSS Laurenne

USA

1:46.01
2 18 HUETTER Cornelia

AUT

1:46.33 +0.32
3 8 STUHEC Ilka

SLO

1:46.75 +0.74
4 20 GOGGIA Sofia

ITA

1:46.88 +0.87
5 36 SCHEYER Christine

AUT

1:47.50 +1.49
6 11 SCHNARF Johanna

ITA

1:47.67 +1.66
7 29 SIEBENHOFER Ramona

AUT

1:47.68 +1.67
7 1 GUT Lara

SUI

1:47.68 +1.67
9 24 DELAGO Nicol

ITA

1:47.71 +1.70
10 40 VENIER Stephanie

AUT

1:47.80 +1.79
11 14 KLING Kajsa

SWE

1:47.85 +1.84
12 10 BRIGNONE Federica

ITA

1:47.87 +1.86
13 21 PUCHNER Mirjam

AUT

1:47.98 +1.97
14 15 MARSAGLIA Francesca

ITA

1:48.08 +2.07
15 9 FEIERABEND Denise

SUI

1:48.20 +2.19
16 31 WEIRATHER Tina

DQP

LIE

1:48.21 +2.20
17 13 MOWINCKEL Ragnhild

NOR

1:48.29 +2.28
18 47 SUTER Corinne

SUI

1:48.43 +2.42
19 30 NUFER Priska

SUI

1:48.55 +2.54
20 19 WORLEY Tessa

FRA

1:48.71 +2.70
21 23 GISIN Michelle

SUI

1:48.79 +2.78
22 7 KIRCHGASSER Michaela

AUT

1:48.83 +2.82
23 26 MAIER Sabrina

AUT

1:48.92 +2.91
24 44 WILES Jacqueline

USA

1:48.93 +2.92
25 46 COLETTI Alexandra

MON

1:49.08 +3.07
26 2 FERK Marusa

SLO

1:49.12 +3.11
27 17 BARTHET Anne-Sophie

FRA

1:49.33 +3.32
28 5 HOLDENER Wendy

SUI

1:49.34 +3.33
29 22 SCHNEEBERGER Rosina

AUT

1:49.38 +3.37
30 39 WENIG Michaela

GER

1:49.44 +3.43
31 32 PELLISSIER Marion

FRA

1:49.64 +3.63
32 34 TVIBERG Maria Therese

NOR

1:49.75 +3.74
33 16 KOPP Rahel

SUI

1:49.77 +3.76
34 6 BRODNIK Vanja

SLO

1:49.81 +3.80
35 43 HAEHLEN Joana

SUI

1:49.92 +3.91
36 38 AGER Christina

AUT

1:50.04 +4.03
37 42 WEIDLE Kira

GER

1:50.08 +4.07
38 35 IGNJATOVIC Nevena

SRB

1:50.16 +4.15
39 37 HOFER Anna

ITA

1:50.18 +4.17
40 3 GAGNON Marie-Michele

CAN

1:50.33 +4.32
41 48 GAUCHE Laura

FRA

1:50.47 +4.46
42 41 ORTLIEB Nina

AUT

1:50.54 +4.53
43 33 BUCIK Ana

SLO

1:50.77 +4.76
44 49 SIMARI BIRKNER Macarena

ARG

1:54.59 +8.58
50 JOHNSON Breezy

USA

Started
51 MIKLOS Edit

HUN

Next
45 COOK Stacey

USA

DNF
28 CURTONI Elena

ITA

DNF
27 DORSCH Patrizia

GER

DNF
25 BASSINO Marta

ITA

DNF
4 BAILET Margot

FRA

DNF

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment