Gare

Combinata Nordica: Pittin best skier

Terza vittoria in quattro gare stagionale di Coppa del mondo per Jarl Magnus Riiber. Il norvegese ha completato il suo percorso perfetto nel minitour disputato a Lillehammer e cominciato nella giornata di venerdì, dominando la prova dal trampolino HS140 e conservando un vantaggio rassicurante anche nella 10 km di sci di fondo, in cui ha preceduto sul traguardo il connazionale Joergen Graabak di 35″8, mentre il tedesco Johannes Rydzek ha finito terzo con 36″6 e davanti al giapponese Akito Watabe, all’austriaco Martin Fritz e all’altro norvegese Espen Bjoernstad. Gara di rimonta per i due azzurri che avevano superato le qualificazioni del mattino in cui era uscito Raffaele Buzzi. Alessandro Pittin da 43simo è risalito fino al venticinquesimo posto, assicurandosi il primo posto di giornata nel Best Skier Trophy, riservato all’atleta che realizza il miglior tempo sugli sci stretti. Ventinovesimo Samuel Costa, che è andato quattro volte su quattro a punti da quando è rientrato sul circuito, dopo avere salatato l’intera scorsa stagione per infortunio. Nella classifica generale Riiber sale a 380 punti, seguono Eric Frenzel con 196 e Mario Seidl con 189, Costa è ventiquattresimo con 40 punti. Nel Best Skier Trophy comanda Krog con 325 punti contro i 250 di Pittin. Il prossimo appuntamwento è fissato a Ramsau fra tre settimane con due Gundersen dal trampolino piccolo.
Da fisi.org

Ordine d’arrivo Gundersen HS140/10 km Lillehammer (Nor):
1. Jarl Magnus Riiber (Nor) 27’54″3
2. Joergen Graabak (Nor) +35″8
3. Johannes Rydzek (Ger) +36″6
4. Akito Watabe (Gia) +43″1
5. Martin Fritz (Aut) +47″8
6. Espen Bjoernstad (Nor) +51″4
7. Franz-Josef Rehrl (Aut) +55″2
8. Jan Schmid (Nor) +59″3
9. Magnus Krog (Nor) +1’15″9
10. Go Yamamoto (Gia) +1’19″0

25. Alessandro Pittin (Ita) +2’37″4
29. Samuel Costa (Ita) +3’03″5

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment