Gare

Combinata: Brignone in piena corsa

Ha più di una speranza Federica Brignone di conquistare una medaglia nella combinata mondiale, molto probabilmente l’ultima volta di questa specialità alla rassegna iridata. Sesto posto e 6 decimi da Ramona Siebenhofer, miglior tempo con 1″12″71,  59/100 da Ilka Stuhec. Quindi poca roba. E tutto sommato anche i 55/100 su Ragnhild Mowinckel, attualmente terza,  e i 26/100 su Corinne Suter non costituiscono un ostacolo insormontabile. Sono queste le quattro avversarie su cui l’Azzurra deve puntare il mirino nello slalom. L’oro e l’argento, come da previsioni e da logica, se la giocheranno Wendy Holdener, quinta in discesa a 41/100 da Ilka e Petra Vlhova settima a 71/100, quindi a 3 decimi dalla rivale elvetica. Poi dinnanzi a loro c’è per sempre lo slalom dove non c’è mai nulla di scontato. Una brava slalomista è Marie-Michele Gagnon (traccerà il suo allenatore) ma il suo gap è di 1″78, anche se scierà asu un percorso più liscio rispetto alle prime della discesa. In pista anche Lindsey Vonn che ha sciato alla sua maniera soltanto nella seconda metà quando il contrasto è aumentato. Sopra invece, terribile, al limite della sicurezza. Per questo la Regina americana è scesa nei primi 40 secondi praticamente in piedi. Morale: ottava a 82/100 da Ramona con lo stesso tempo, dunque di Petra Vlhova ma tanto non parteciperà allo slalom.
Nicol Delago ha sbagliato in alto, per poi recuperare un po’ nel finale e il suo ritardo + di +0,88. Marta Bassino si è difesa invece nella prima parte, poi ha pagato la sua leggerezza e la poca atitudine a fare velocità: + 1″59

CLASSIFICA DISCESA COMBINATA