Gare

Combinata Nordica: Costa è quinto ma risale nella generale

Nella terza e ultima giornata del triple Nordic Combined di Seefeld, la lotta in famiglia tra i due tedeschi Eric Frenzel e Johannes Rydzek va al primo e più blasonato combinatista, più veloce nel fondo. La gara di oggi proponeva  due salti dal trampolino HS109 e una frazione nel fondo di 15 km. L’azzurro Samuel Costa, due volte terzo nelle prime due giornate, oggi si è accontentto del quinto posto, mentre il terzo posto è andato all’austriaco Bernhard Gruber. Il venticinquenne gardenese delle Fiamme Oro ha perduto il contatto con la zona podio dopo i due salti del mattino, conclusi al quinto posto, ma è riuscito a mantenere la posizione che gli consente (grazie ai punteggi raddoppiati) di salire prepotentemente in classifica generale, dove occupa l’ottava posizione con 351 punti, in testa c’è Frenzel (al settimo trionfo stagionale) con 1224 punti controi 1190 di Rydzek. Il prossimo appuntamento con la coppa è fissato  a PyoengChang domenica 5 febbraio.

Ordine d’arrivo Gundersen HS109/15 km Seefeld (Aut):
1 FRENZEL Eric      1988      GER       37:32.2
2 RYDZEK Johannes      1991      GER       38:02.7      +30.5
3 GRUBER Bernhard      1982      AUT       38:50.8      +1:18.6
4 SEIDL Mario      1992      AUT       38:51.3      +1:19.1
 5 COSTA Samuel      1992      ITA       39:50.4      +2:18.2
6 RIESSLE Fabian      1990      GER       39:51.2      +2:19.0
7 KROG Magnus      1987      NOR       40:14.2      +2:42.0
8 HEROLA Ilkka      1995      FIN       40:14.5      +2:42.3
9 WATABE Akito      1988      JPN       40:14.8      +2:42.6
10 KIRCHEISEN Bjoern      1983      GER       40:28.0      +2:55.8
11 WEBER Terence      1996      GER       41:19.2      +3:47.0
12 SCHMID Jan      1983      NOR       41:22.0      +3:49.8
13 REHRL Franz-Josef      1993      AUT       41:27.5      +3:55.3
14 WATABE Yoshito      1991      JPN       41:49.0      +4:16.8
15 HUG Tim      1987      SUI       41:49.7      +4:17.5
16 POMMER David      1993      AUT       41:50.3      +4:18.1
17 ORTER Philipp      1994      AUT       41:52.7      +4:20.5
18 ANDERSEN Espen      1993      NOR       41:57.7      +4:25.5
19 FAISST Manuel      1993      GER       41:59.9      +4:27.7
20 BRAUD Francois      1986      FRA       42:03.9      +4:31.7
21 NAGAI Hideaki      1983      JPN       42:26.4      +4:54.2
22 GERSTGRASER Paul      1995      AUT       42:33.3      +5:01.1
23 KLAPFER Lukas      1985      AUT       43:08.7      +5:36.5
24 PORTYK Tomas      1996      CZE       43:10.8      +5:38.6
25 LAHEURTE Maxime      1985      FRA       43:22.7      +5:50.5
26 FLETCHER Bryan      1986      USA       43:24.4      +5:52.2
27 MUTRU Leevi      1995      FIN       43:39.3      +6:07.1
28 FRITZ Martin      1994      AUT       44:43.5      +7:11.3

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment