Gare

Combinata nordica: Costa nella storia

Prima di lui c’erano riusciti soltanto Andrea Longo e Alessandro Pittin. Ora c’è anche Samuel Costa che entra di diritto nella storia della combinata nordica quale terzo italiano a salire sul podio in una gara individuale di Coppa del mondo. Il venticinquenne gardenese delle Fiamme Oro si è piazzato al terzo posto nella Gundersen sui 5 km che ha aperto il Nordic Triple Combined di Seefeld, giungendo alle spalle dei tedeschi Johannes Rydzek (al quinto sigillo dell’anno) e Eric Frenzel ma soprattutto piegando nello sprint conclusivo la resistenza dell’austriaco David Pommer con il quale si è giocato l’ultimo gradino del podio.

Costa ha costruito la sua impresa sin dal trampolino HS109, in cui ha realizzato la seconda misura che gli ha permesso di fare gara di testa e conservare preziose energie in vista del traguardo. Fuori dai trenta sono finiti invece Alessandro Pittin (43simo), Lukas Runggaldier (45simo) e Armin Bauer (47simo), che hannosuperato comunque il primo taglio e sabato saranno al via della seconda tappa che al pomeriggio prevede 10 km di fondo, mentre domenica 29 gennao si terrà il terzo e ultimo appuntamento, riservato ai migliori trenta con due salti dall’HS109 e 15 km di fondo. La classifica di coppa vede al comando Frenzel con 984 punti, seguito da Rydzek con 980 e Riessle con 739, Costa sale all’undicesimo posto con 231 punti.

Ordine d’arrivo Gundersen HS109/5 km Nordic Triple Combined Seefeld (Aut):
1 RYDZEK Johannes 1991 GER 12:00.2
2 FRENZEL Eric 1988 GER 12:00.2
3 COSTA Samuel 1992 ITA 12:07.0 +6.8
4 POMMER David 1993 AUT 12:09.6 +9.4
5 WATABE Akito 1988 JPN 12:19.8 +19.6
6 GRUBER Bernhard 1982 AUT 12:20.0 +19.8
7 RIESSLE Fabian 1990 GER 12:21.4 +21.2
8 HEROLA Ilkka 1995 FIN 12:22.2 +22.0
9 FAISST Manuel 1993 GER 12:23.4 +23.2
10 SCHMID Jan 1983 NOR 12:23.9 +23.7
11 BRAUD Francois 1986 FRA 12:24.5 +24.3
12 REHRL Franz-Josef 1993 AUT 12:27.6 +27.4
13 KIRCHEISEN Bjoern 1983 GER 12:36.6 +36.4
14 LAHEURTE Maxime 1985 FRA 12:37.0 +36.8
15 SEIDL Mario 1992 AUT 12:37.4 +37.2
16 WEBER Terence 1996 GER 12:38.4 +38.2
17 WATABE Yoshito 1991 JPN 12:38.9 +38.7
18 ORTER Philipp 1994 AUT 12:40.4 +40.2
19 NAGAI Hideaki 1983 JPN 12:41.6 +41.4
20 KOKSLIEN Mikko 1985 NOR 12:51.9 +51.7
21 KROG Magnus 1987 NOR 12:53.4 +53.2
22 ANDERSEN Espen 1993 NOR 12:54.5 +54.3
23 PORTYK Tomas 1996 CZE 13:00.2 +1:00.0
24 KLAPFER Lukas 1985 AUT 13:01.1 +1:00.9
25 MUTRU Leevi 1995 FIN 13:03.3 +1:03.1
26 SHIMIZU Aguri 1992 JPN 13:04.5 +1:04.3
27 HUG Tim 1987 SUI 13:05.2 +1:05.0
28 FRITZ Martin 1994 AUT 13:10.4 +1:10.2
29 DENIFL Wilhelm 1980 AUT 13:11.3 +1:11.1
30 HIRVONEN Eero 1996 FIN 13:12.5 +1:12.3

43 PITTIN Alessandro 1990 ITA 14:17.7 +2:17.5
45 RUNGGALDIER Lukas 1987 ITA 14:46.8 +2:46.6
47 BAUER Armin 1990 ITA 15:05.4 +3:05.2

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment