Gare

Combinata Nordica: Frenzel, marcia trionfale

Non è stato a omore a prima vista, ma ora la relazione sentimentale è stata ufficializzata: Eric Frenzel ama la Val di Fiemme come la Val di Fiemme ama Eric Frenzel!
Il tedesco la fa ancora una volta da padrone in Coppa del Mondo di combinata nordica con una magistrale prova in solitaria che sbaraglia la concorrenza, alzando il dito indice ad indicare che il numero 1 è ancora (e sempre) lui. Seconda posizione per il connazionale Johannes Rydzek, mentre sul gradino più basso del podio finirà l’esperto Magnus Moan, entrambi autori di una incredibile rimonta. Conclude 7° l’azzurro Samuel Costa, dopo un ottimo quarto posto nella frazione al salto, che tuttavia non è bastato per “vedere” il podio nella prima della tre tappe in Val di Fiemme (TN).

Il tedesco Frenzel
Il tedesco Frenzel

L’arrivo della neve è coinciso con lo start del trittico fiemmese di Coppa del Mondo di combinata nordica, che vede gli atleti “volare” e competere sugli sci da fondo sfidandosi fino a domenica in due individual gundersen ed una Team Sprint. La prima delle due gundersen si svolgeva oggi, con i balzi allo Stadio del Salto di Predazzo in mattinata e le sfide fondistiche al Centro del Fondo di Lago di Tesero nel primo pomeriggio.
Il trampolino fiemmese HS 134 ha inizialmente messo in luce le prestazioni del giapponese Go Yamamoto (118), ripresosi fortunatamente nel migliore dei modi dopo la caduta di ieri. Il gardenese Samuel Costa (121.7) si rende invece protagonista di un buon salto che lo farà terminare quarto. Sotto le aspettative i balzi dei quotati Akito Watabe, Fabian Riessle e Johannes Rydzek, ma tocca all’imperatore tedesco Eric Frenzel planare dal trampolino HS 134, e per lui vi è il secondo tempo assoluto. C’è tuttavia un altro leader prima della frazione di fondo, è l’austriaco Mario Seidl, più bravo di tutti con un punteggio di 133.1 che stacca di 46 secondi Costa e di 26 Frenzel. Go Yamamoto conclude settimo a 1 minuto dal leader, mentre l’altro azzurro qualificato Raffaele Buzzi replica il risultato di ieri con un 47° posto.

L'azzurro Samuel Costa
L’azzurro Samuel Costa

Alla partenza al Centro del Fondo di Lago di Tesero il ‘pokerista’ di Coppa del Mondo Eric Frenzel, con quattro successi all’attivo ed un quinto nel mirino, partiva dunque con 26 secondi di ritardo dal leader Mario Seidl, un vantaggio irrisorio se si pensa che il norvegese Magnus Moan, atleta dal palmarès sconfinato, è giunto terzo all’arrivo dopo esser partito in 23.a posizione con un distacco di addirittura 1 minuto e 43 secondi.
Eric Frenzel ha un solo obiettivo: raggiungere Seidl e proseguire in solitaria la propria cavalcata verso il successo. Giusto qualche falcata, e dopo 1 km ha già dimezzato il proprio distacco, mentre alle sue spalle un drappello di nove atleti, tra i quali Samuel Costa, prosegue all’inseguimento del tedesco. Al termine del primo giro (2.5 km), Frenzel ha appena cinque secondi di svantaggio da Seidl, una questione di pochissimo tempo per raggiungerlo. Gli inseguitori si portano invece a dieci unità, muovendosi in sincronia per gran parte della gara. Dopo 10 minuti furibondi, Frenzel ha raggiunto Seidl e si avvia verso l’ennesima impresa; Costa segue in 5.a posizione ma gli avvicendamenti sono costanti. La situazione in testa rimane la medesima sino alla conclusione, con Frenzel leader solitario ed un “tutto è possibile” per il secondo e terzo posto. Moan, Krog, Rydzek, Costa e poi anche Andersen, Herola, Watabe e Graabak, rendono incerto l’esito della contesa sino all’ultimo. Eric Frenzel giunge trionfante festeggiato anche dal pubblico locale, mentre si aggiudica il secondo posto Rydzek, che chiude a 24.2. Lo stoico e poderoso Moan è terzo, dopo un avvio di stagione tutt’altro che brillante, mentre il connazionale Andersen terminerà quarto. Krog ed Herola chiudono appaiati e Samuel Costa giunge settimo a 30.3 secondi dal leader Frenzel. Per Samuel Costa sarebbe stato invece incredibile arrivare a podio qui nella tappa “casalinga” di Coppa del Mondo, ma il gardenese avrà ancora tempo per puntare al “colpo grosso”.
Domani si disputerà la Team Sprint con salti dal trampolino alle ore 10 e sfida sugli sci da fondo alle ore 13.30. Coach Bernardi per l’Italia schiererà le coppie Costa–Pittin e Maierhofer-Lukas Runggaldier.
Un weekend attesissimo che vedrà inoltre il comitato Nordic Ski Fiemme offrire cappuccini e croissant a tutti i presenti a partire dalle ore 9.
Info: www.fiemmeworldcup.com

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment