Gare

Combinata S. Caterina: Jet Hirscher

Non ne fa tanti, e quando li fa senza oggettive possibilità di vittoria, scende senza il piglio di chi vuole salire sul gradino più alto del podio. Oggi la situazione era diversa: il superG valevole per la combinata alpina rientra nei suoi piani di vittoria, così, pur partendo col 31 Marcel Hirscher, non ha chiuso la partita ma quasi. E’ secondo l’austriaco alle spalle del norvegese Aleksander Aamodt Kilde, oggi davvero irresistibile, con un distacco di 79/100. Al terzo posto il francese Alexis Pinturault che non

Aleksander amodt Kilde
Aleksander amodt Kilde

pensava di ritrovarsi tra i piedi un Hirscher così bravo anche su un percorso di superG così impegnativo, con velocità elevata e angoli abbastanza acuti. Impossibile non sbagliare almeno una linea ma i primi

Alexis Pinturault
Alexis Pinturault

due della classifica hanno smentito ciò che sembrava. La prova di slalom si vivrà unicamente sulla sfida Hirscher – Pinturault (5 i centesimi a favore di Hirscher) anche se sarà curioso vedere Kilde tra i rapid

L'errore di Dominik Paris alla curva Gimondi
L’errore di Dominik Paris alla curva Gimondi

gates. E’ giovane e carico di belle speranze. Tra gli altri discessiti quello messo meglio sembra essere Dominik Paris, che ha chiuso al quinto posto a 1”13 da Kilde, appena davanti a Jansrud e alle spalle di Caviezel per 1 centesimo.

GLI ALTRI AZZURRI
Irriconoscibile Peter Fill (23esimo a +2″72) per quasi tutta la gara in difesa o quanto meno indeciso, atteggiamento che lo ha portato a frenare prima dei passaggi chiave e a disegnare linee troppo lunghe. 2″72 il ritardo da Kilde. Era messo decisamente meglio Christof Innerhofer, non propriamente impeccabile fino a metà pista, ma una spigolata l’ha disarcionato proprio in vita del traguardo che ha tagliato senza sci! Il suo tempo

Christof Innerhofer sdraitao al traguardo un po' dolorante. ma sembra niente di problematico
Christof Innerhofer sdraitao al traguardo un po’ dolorante. ma sembra niente di problematico

era sulla linea di quello di Paris, forse anche meglio. Davvero peccato. Ritardo impossibile invece per Mattia Casse, che ha iniziato a sbagliare dopo i primi 20 secondi ed ha finito solo dopo il traguardo, accumulando un ritardo di 3″59. E’ stato bravissimo invece Luca De Aliprandini (+3″11) che partito per ultimo, col 70, è riuscito a concludere al 27esimo posto garantendosi un pettorale (il 4) vantaggioso per la prova di slalom. Tutti usciti gli altri, quindi  Matteo De Vettori,  Riccardo Tonetti, Emanuele Buzzi, Paolo Pangrazi

Ranking prova superG finale

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 12 KILDE Aleksander Aamodt

NOR

1:32.65
2 31 HIRSCHER Marcel

AUT

1:33.44 +0.79
3 7 PINTURAULT Alexis

FRA

1:33.49 +0.84
4 8 CAVIEZEL Mauro

SUI

1:33.77 +1.12
5 5 PARIS Dominik

ITA

1:33.78 +1.13
6 9 JANSRUD Kjetil

NOR

1:34.01 +1.36
7 6 GIRAUD MOINE Valentin

FRA

1:34.27 +1.62
8 32 FEUZ Beat

SUI

1:34.36 +1.71
9 16 MAYER Matthias

AUT

1:34.51 +1.86
10 3 KOSI Klemen

SLO

1:34.52 +1.87
11 19 KRIECHMAYR Vincent

AUT

1:34.67 +2.02
12 50 COCHRAN-SIEGLE Ryan

USA

1:34.78 +2.13
13 4 GOLDBERG Jared

USA

1:34.80 +2.15
14 25 GIEZENDANNER Blaise

FRA

1:34.81 +2.16
15 51 RUBIE Brennan

USA

1:34.85 +2.20
15 34 CATER Martin

SLO

1:34.85 +2.20
17 20 MURISIER Justin

SUI

1:34.91 +2.26
18 24 MANI Nils

SUI

1:34.98 +2.33
19 42 WALDER Christian

AUT

1:35.04 +2.39
20 13 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

1:35.28 +2.63
21 49 FERSTL Josef

GER

1:35.29 +2.64
22 28 KRYZL Krystof

CZE

1:35.31 +2.66
23 18 FILL Peter

ITA

1:35.37 +2.72
24 65 ROMAR Andreas

FIN

1:35.47 +2.82
25 10 BENNETT Bryce

USA

1:35.66 +3.01
26 23 ZUBCIC Filip

CRO

1:35.72 +3.07
27 70 DE ALIPRANDINI Luca

ITA

1:35.76 +3.11
28 17 BAUMANN Romed

AUT

1:35.80 +3.15
29 56 READ Erik

CAN

1:35.87 +3.22
30 66 AERNI Luca

SUI

1:35.91 +3.26
31 35 HADALIN Stefan

SLO

1:35.99 +3.34
32 29 SANDER Andreas

GER

1:36.04 +3.39
33 48 SEJERSTED Adrian Smiseth

NOR

1:36.11 +3.46
34 22 DRESSEN Thomas

GER

1:36.19 +3.54
35 27 CASSE Mattia

ITA

1:36.24 +3.59
36 1 ZAMPA Adam

SVK

1:36.41 +3.76
37 40 NETELAND Bjoernar

NOR

1:36.48 +3.83
38 58 WERRY Tyler

CAN

1:36.58 +3.93
39 45 BERTHOLD Frederic

AUT

1:36.72 +4.07
40 67 ZAMPA Andreas

SVK

1:36.93 +4.28
41 14 KOSTELIC Ivica

CRO

1:37.43 +4.78
42 57 BYDLINSKI Maciej

POL

1:38.18 +5.53
43 63 SIMARI BIRKNER Cristian Javier

ARG

1:38.92 +6.27
62 KLUSAK Michal

POL

DNS
38 MARCHANT Armand

BEL

DNS
69 BIESEMEYER Thomas

USA

DNF
68 BAILET Matthieu

FRA

DNF
64 RODES Istok

CRO

DNF
61 FOREJTEK Filip

CZE

DNF
60 HINTERMANN Niels

SUI

DNF
59 WEIBRECHT Andrew

USA

DNF
55 BUZZI Emanuele

ITA

DNF
54 KOELL Alexander

SWE

DNF
53 VON APPEN Henrik

CHI

DNF
52 THOMPSON Broderick

CAN

DNF
47 KOECK Niklas

AUT

DNF
46 KUERNER Miha

SLO

DNF
44 FAIVRE Mathieu

FRA

DNF
43 SARRAZIN Cyprien

FRA

DNF
41 PANGRAZZI Paolo

ITA

DNF
39 HROBAT Miha

SLO

DNF
37 BERNDT Ondrej

CZE

DNF
36 DE VETTORI Matteo

ITA

DNF
33 TRIKHICHEV Pavel

RUS

DNF
30 WEBER Ralph

SUI

DNF
26 INNERHOFER Christof

ITA

DNF
21 KLINE Bostjan

SLO

DNF
15 JANKA Carlo

SUI

DNF
11 THEAUX Adrien

FRA

DNF
2 TONETTI Riccardo

ITA

DNF

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment