Gare

Coppa Europa SL Ahrntal: Elsa Fermbaeck ferma il super recupero di Popovic

Un primo slalom di Coppa Europa ben partecipato quello che ha avuto luogo oggi sulle nevi della Valle Aurina. Tante le atlete che abbiamo già visto quest’anno scendere in campo in Coppa del Mondo, ma quella che ha prevalso era forse la meno accreditata della vittoria. Stiamo parlando della svedese Elsa Fermbaeck, seconda a metà gara, ma vincente grazie all’inforcata della slovena Martina Dubovska che aveva chiuso la prima frazione in testa.

Ma la gara è stata caratterizzata da una manche spettacolare, probabilmente irripetibile, della croata Leona Popovic. Col miglior tempo di ben 82/100 più veloce rispetto alla seconda di manche, Chiara Mair, è risalita dalla 14esima alla piazza d’onore. Sembrava potesse davvero aggiudicarsi la gara, poiché nemmeno la svedese Moa Bostreom Mussener, che era terza, a soli 17/100 dalla leader, era riuscita ad avvicinare quel tempo incredibile. Una prova costellata di micro errori al punto da finire alle spalle dell’austriaca Maier.

Martina Peterlini, ancora una volta è risultata la migliore delle nostre. Ottava dopo la prima manche, ottava anche dopo la seconda. Buona la sciata, forse un po’ troppo macchinosa. 1″04 il suo ritardo. Bello il recupero di Lara Della Mea che a metà gara non se la godeva proprio con quel ritardo di +1″55. Poi si è ampiamente rifatta nella run conclusiva dove ha saputo recuperare ben 10 posizioni, finendo 12esima. Colpi di classe che pian piano vengono fuori.

Otto le posizioni guadagnate anche da Vera Tschurtschenthaler finita 16esima a +1″97, mentre Marta Rossetti si è mantenuta sui livelli della prima manche, chiudendo 19esima.

Tra le altre big Meta Hrovat continua a fare fatica: sesta a +0,65 dalla vittoria, col decimo tempo di manche. È andata peggio a Magdalena Egger, 24esima.
A punti c’è finita anche la piemontese Lucrezia Lorenzi, trentesima che spera di tornare quella che vinceva tutto a livello giovanile, prima di farsi male a ripetizione. Domani si replica con diretta sul sito Fis Coppa Europa SL Ahrntal

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.