Gare

Coppa Italia Master al San Pellegrino

Belle gare nella Ski Area Passo San Pellegrino. Ottimamente organizzate dal Centro Sci Agonistico Veneziano. Non molti gli iscritti, solamente 95 nella giornata di domenica 21, concomitanze improprie con gare a Pampeago e Cermis, e poi Campiglio e Tonale hanno contribuito a disperdere gli atleti. A prescindere dai numeri, brillante l’operato degli organizzatori, anche grazie agli sponsor, vedi la Birra Dolomiti che certamente ha contribuito ad allietare le premiazioni. La fitta nevicata che, la mattina della domenica, ha interessato la zona di Bolzano ha scoraggiato molti altoatesini. Senza intoppi la direzione di gara dei due Delegati Tecnici: Riccardo Enzo e Andrea Spiniella, dei due Direttori: Renato Donazzolo e Massimo Spampatti, così come la tracciatura, in tutte le quattro gare, per mano di Manuel Camuffo, che del club è anche Presidente.

Silvia Zanussi
Adriano Bucco

Per quanto riguarda gli assoluti, in campo femminile Gruppo D, i giganti sono stati dominati da Silvia Zanussi del Cortina, con Marina Capretta seconda e Daniela Vettorato che vince lo slalom e arriva terza in gigante. È Adriano Bucco, dell’Alpe 2000 di Pordenone, il solo dominatore nel Gruppo B, primo nelle 4 gare; dietro di lui si sono alternati: Friedl Raffeiner nel primo gigante, Enrico Rossi nello slalom e Fabiano Rebecchini nei due giganti della domenica.  Sul terzo gradino sono saliti a turno: Piercarlo Silva, Claudio Maltinti, Gian Luca Porta ed Enrico Rossi, in gara 4. Due per giorno i vincitori nel Gruppo B, sabato è stato Luca Zanon, dello Ski 1 Team di Padova e domenica Christian Monti (nella foto principale dell’articolo) dello sci club Auronzo di Belluno.

Christan Monti

 

Tutti diversi i secondi classificati nelle quattro gare; sabato Lacedelli Antonio e Daniele Bernardi in slalom, domenica: Claudio Da Ros e Amedeo Reale. Due terzi a testa per Fontanive Sandro e Andrea Scagnol. Rimane il gruppo dei più giovani, il Gruppo A, non molti per la verità e accorpati ai giovani/senior, i miglior tempo è di un senior: Daniel Fedon del 18, in tre gare su quattro, lascia lo slalom a: Marco Martini del Mestre, che farà il secondo tempo in altre due gare. Sul secondo gradino sale anche, due volte, Carlo D’Amelio e sul terzo, oltre a Carlo e Marco: Giorgi Penzo che arriva terzo nelle due gare del sabato.

Arrivando alle classifiche che “contano”, quelle di categoria, che assegnano i 100, 80, ecc, punti validi per la classifica di Coppa, sono riportate nella tabella che segue, con l’indicazione della gara nella seconda colonna e il nome degli atleti che sono saliti sul podio.

Gli organizzatori

Presto sarà aggiornata la classifica di Coppa Italia Master che, con queste, raggiunge quota 12 gare.

Appuntamento per il 27 e 28 gennaio ad Alagna, lo sci club Biella dà appuntamento a tutti gli aspiranti alla vittoria finale.

I premiati!
Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment