Gare

Coppa Italia Passo di Costalunga 1^ giorno

La Coppa Italia Master al Passo di Costalunga, Pista Paolina. Sci club ASE Catinaccio con l’ottima sua organizzazione. Puntualità ed efficienza, con in più una pista perfettamente preparata e la tracciatura di Adolf Putzer. Senza problemi l’operato del Delegato A. Kuk e del Direttore di gara Paolo Dal Checco, a loro il merito di aver guidato una bella gara. In campo femminile la più brava è stata Giuliana Ballabio, prima in entrambe le specialità.

Giuliana Ballabio

Helga Runggaldier e Marina Capretta, saltano una porta nel gigante e arrivano al secondo ed al terzo nell’assoluta di slalom. Gruppo C, anche per questo gruppo un riferimento agli assoluti e, nella tabella a seguire, i risultati di categoria. Ottima prova di Friedl Raffeiner, l’atleta dell’ASE Catinaccio realizza il miglior tempo, precedendo di oltre un secondo Hermann Oberlechner dell’ASV Taufers e Piercarlo Silva dello sci club

Friedl Raffeiner

Amici DM. Grossi calibri quelli del Gruppo B, ma dominio incontrastato di Hubert Thaler, ASC Sarntal, assoluto di pista, che precede il trentino: Paolo Felicetti della US Dolomitica e Franco Pittino, friulano del Cimenti Sci.  Nel Gruppo A vince: Andrea Zanei di Trieste, appartenente al Cai XXX Ottobre. Secondo posto per l’altoatesino: Joachim Gantioler, dell’ASC Barbian seguito da Andrea Acquaroni, sci club EUR. Rapidissimo cambio di specialità, tolti i pali del gigante Il sempre bravo Adolf Putzer dispone 38 porte di slalom e dopo l’adeguata ricognizione prende il via la gara. Già detto delle donne, nel Gruppo C, è di

Hermann Oberlechner

Hermann Oberlechner il miglior tempo, precede: Helmuth Ladurner, ASC Ortler ed il trentino Gian Luca Porta del Fiemme Ski Team. Stessi nomi del gigante ai primi due posti nel Gruppo B, sono: Hubert Thaler, ASC Sarntal, assoluto di pista, e Paolo Felicetti della US Dolomitica, con Mariano Galas, dello Sporting Livigno al terzo. Una dovuta citazione a: Daniele Bernardi, Fiemme ski team che è arrivato con il quarto tempo, di Gruppo, in entrambe le specialità. Miglior tempo di Gruppo A, per Andrea Zanei con la soddisfazione del secondo tempo assoluto, anche se per un solo centesimo su Paolo Felicetti.

Hubert Josef Thaler, sempre primo della pista.

Nota conclusiva, dal termine del gigante alla premiazione, è rimasta aperta una piacevolissima zona ristoro, gestita dall’ASE con tante cose buone da mangiare, vino, thè caldo e tanto altro, il tutto molto gradito dai concorrenti, peraltro tutti presenti alla ricca premiazione finale. Appuntamento a domani, saranno due giganti, qui la tabella dei primi classificati:

Tags

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment