Gare

Coppa senza pace, neve in arrivo a Rosa Khutor

La Coppa del Mondo è davvero senza pace, perché le previsioni danno neve in arrivo a Rosa Khutor. Il sito dei Giochi 2014 ospita nel week end una discesa e un superG. Stesso programma dello scorso anno quando però la Fis fu costretta a mandare tutti a casa per le abbondanti nevicate.

Oggi, giorno di pausa, il tempo è bello, ma già domani, quando è prevista la prima prova cronometrata, sono attesi almeno 20 centimetri di neve fresca. Quello che preoccupa sono le previsioni che danno neve man mano che ci si avvicina al week end.

Ricordiamo che Mikaela Shiffrin, Petra Vhova e Marta Bassino hanno rinunciato alla faticosa trasferta, mentre Federica Brignone non ha voluto mancare. Anche se l’Azzurra non dovrebbe avere grossissime chance nella discesa poiché il tracciato è adatto soprattutto alle velociste pure. Maggiori possibilità di un buon risultato potrebbero aprirsi invece, nel superG che sarà tracciato dall’allenatore di Tina Weirather

Le ragazze si dovrebbero affrontare sulla pista veloce dei Giochi ma dove corsero gli uomini tranne la parte iniziale che è molto ripida. Partiranno sotto quel muro. Buon per l’armata austriaca, da Siebenhofer a Schmidhofer, ma anche per le nostre Nicol Delago e Sofia Goggia che dopo l’esperienza poco posiitva di Bansko hanno una voglia matta di alzare la mano per dire, “Ora Tocca a noi!“.

Incrociamo dunque le dita e speriamo che le previsioni meteo siano errate

Ricordiamo che il pettorale rosso di leader della classifica di discesa è rimasto sulle spalle di Corinne Suter (272 punti) anche se a Bansko non è che abbia raccolto granché. Poi Mikaela Shiffrin (256) ed Ester Ledecka (193).

Al quarto posto la nostra Elena Curtoni, vincente nella seconda discesa in Bulgaria, con 87 punti di distacco da Corinne. Brignone invece, con 154 punti è sesta alle spalle di Schmidhofer.

Sofia Goggia è 11esima con 112 punti, uno in più di Nicol Delago. In superG è Shiffrin a comandare la coppa con 186 punti, inseguita da Corinne Suter (150) e da Viktoria Rebensburg. La prima Azzurra è Federica, quinta con 116 punti, alle spalle di Lara Gut-Behrami

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.