Gare

Countdown per gli Italiani Master

Il contatore sul sito www.master2019.it segna solo 15 giorni al via dei Campionati Italiani Master di sci alpino 2019 che si svolgeranno in Abruzzo nel comprensorio sciistico dell’Alto Sangro. Le gare sono organizzate dallo sci club 3PUNTO3, che è pronto ad accogliere oltre 300 atleti, uomini e donne over 30, da tutta Italia da venerdì 22 a domenica 24 febbraio.

Molte iniziative in campo e calorosa accoglienza, oltre alla preparazione delle piste, garantita dal Consorzio Alto Sangro in occasione delle gare che assegneranno i titoli italiani in SuperG, Gigante e Slalom, e che si disputeranno sulle piste di Montepratello, dell’Aremogna e di Pizzalto.

A capitanare lo squadrone Master della Campania, da quando è tornato dagli Stati Uniti è Andrea Ballabio, chiamato dai suoi amici lo scienziato-sciatore, che ritaglia il tempo per lo sci alla sua attività principale, quella di direttore del Centro Tigem il centro di ricerca genetica di Pozzuoli della Fondazione Telethon.

Gli organizzatori dei Campionati Italiani Master di sci hanno pensato che non ci potesse essere occasione migliore per offrire un contributo alla ricerca e, grazie all’intervento di Andrea Ballabio, hanno creato un’iniziativa per raccogliere fondi per la ricerca.

I concorrenti dei Campionati Italiani Master potranno accedere ad una serie di servizi gratuiti grazie alla Facility Card che riceveranno donando un contributo minimo di 3 euro (ma si spera anche superiore) e che sarà devoluto interamente alla Fondazione Telethon.  Tutti però possono sostenere la ricerca offrendo un contributo nei punti di raccolta, durante le riunioni di giuria (al palazzo del Comune di Roccaraso), ai traguardi delle gare o a Casa Master Ski, una tensostruttura alla base degli impianti di Pizzalto.

Sarà una vera e propria agorà dove s’incontreranno i partecipanti, prima e dopo le gare, per degustazioni, eventi e brindisi, realizzata grazie al contributo dell’AIOP – Campania Associazione Ospedalità Privata e alla collaborazione di Schettino Grandi Cucine.

Casa Master Ski sarà anche la sede delle premiazioni di giornata, dove i migliori saliranno sul podio dove i vincitori riceveranno un magnifico trolley Carpisa personalizzato con il logo dei Campionati o, in caso di secondo e terzo posto, un comodissimo zaino col brand dei Master.

In palio, invece, per il migliore sci club, il Trofeo Italo Kühne, intitolato alla memoria del giornalista della RAI e appassionato sciatore napoletano. Per lui si sono mobilitati anche i colleghi del GIS Giornalisti Italiani Sciatori, con i cui colori Italo vinse il titolo mondiale, che arriveranno a Roccaraso nella speranza di aggiudicarsi il Challenge.

È la prima volta che uno sci club napoletano organizza un Campionato Italiano e si avvarrà non solo della collaborazione che del Comitato Regionale Campano delle FISI, ma anche dell’appoggio del Comune di Roccaraso che ha messo a disposizione la sala del Consiglio per le riunioni di giuria e ha allertato anche i ragazzi dell’istituto alberghiero che offrendo rinfreschi al traguardo ai concorrenti e prodotti tipici abruzzesi da degustare.

Per informazioni: sito: www.master2019.it – Facebook @italianiscimaster2019 – Instagram @italianiscimaster2019

Tags

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment