Gare

Nadia Fanchini: Omero fratturato

Una brutta spigolata l’ha costretta a divaricare le gambe a tutta velocità e poi una scivolata fino alle reti di protezione. Un volo davvero impressionante. Al momento pare che alle gambe non sia accaduto nulla anche perché l’abbiamo vista rialzarsi. Il problema era la mancanza di sensibilità al braccio destro.

In effetti tutto è stato confermato dal bollettino Fisi: le radiografie a cui è stata sottoposta Nadia Fanchini dopo la caduta nella prova della discesa di Altenmarkt-Zauchensee hanno evidenziato la frattura dell’omero del braccio destro e delle fratture dei processi trasversi delle vertebre lombari. Le ginocchia sono ancora sotto accertamento ma non sembrano essere state interessate.
La sfortunata atleta di Artogne dovrà quindi fermarsi ed essere operata, e rinunciare così alla restante parte della stagione.
Alla fine degli accertamenti sarà deciso, di concerto con la Commissione medica FISI, se trasportarla in Italia o se rimanere nel nosocomio austriaco.
nadia1

nadia2

nadia3

nadia4

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment