Gare

DH Cortina: la Regina è Sofia Goggia

Il ciclone Goggia si abbatte sulla pista di Cortina. La finanziera bergamasca, reduce dalla prima vittoria stagionale a Bad Klincherchheim di domenica scorsa, ha aperto nel migliore dei modi la tre giorni di Coppa del mondo sulla Olympia delle Tofane dominando la discesa, chiusa con il tempo di 1’36″45. Precisa nelle linee, aggressiva come nei giorni migliori, Sofia ha colto il quarto trionfo della carriera alla maniera delle grandi, staccando la concorrenza e dando subito l’impressione di avere compiuto qualcosa di grande. alle sue spalle si è piazzata a 47 centesimi Lindsey Vonn, una che a Cortina si è imposta cinque volte in carriera nella sola discesa, mentre Mikaela Shiffrin ha confermato i recenti progressi nella specialità con il terzo posto a 84 centesimi.

Continua in questo modo l’ottimo momento di forma del team diretto da Matteo Guadagnini, al terzo trionfo consecutivo sul circuito femminile, consideranno anche la vittoria di Federica Brignone nel supergigante di Bad Kleinkirchheim. Era dalla stagione 2007/08 che non accadeva: allora furono Denise Karbon e Chiara Costazza fra il 28 dicembre e il 5 gennaio ad imporsi nel gigante di Lienz e Spindleruv Mlyn e nello slalom di Lienz. La classifica di giornata vede nella top ten anche Johanna Schnarf al decimo posto a 1″64, seguita da Verena Stuffer quattordicesima, Nadia Fanchini diciassettesima, Nadia Delago venticinquesima, mentre Laura Pirovano (al rientro dopo quasi due mesi di stop) non ha voluto forzare il ritmo e Federica Brignone e Anna Hofer sono uscite. La classifica generale premia ulteriormente Shiffrin con 1441 punti contro i 570 della Goggia che sale al secondo posto e si gode il provvisorio primato nella graduatoria di discesa. Sabato nuova discesa alle ore 10.

Ordine d’arrivo DH femminile Cortina (Ita):
1 GOGGIA Sofia ITA     1:36.45
2 VONN Lindsey USA     1:36.92     +0.47
3 SHIFFRIN Mikaela USA     1:37.29     +0.84
4 GUT Lara     SUI     1:37.38     +0.93
5 SCHMIDHOFER Nicole AUT     1:37.44     +0.99
6 MOWINCKEL Ragnhild NOR     1:37.54     +1.09
7 WILES Jacqueline USA     1:37.58     +1.13
8 VENIER Stephanie AUT     1:37.70     +1.25
9 WEIDLE Kira     GER     1:37.92     +1.47
10 SCHNARF Johanna ITA     1:38.09     +1.64
11 MCKENNIS Alice     USA     1:38.27     +1.82
12 SIEBENHOFER Ramona     AUT     1:38.29     +1.84
13 VEITH Anna     AUT     1:38.30     +1.85
14 STUFFER Verena     ITA     1:38.37     +1.92
15 FLURY Jasmine     SUI     1:38.46     +2.01
16 HUETTER Cornelia AUT     1:38.47     +2.02
17 ROSS Laurenne     USA     1:38.49     +2.04
17 FANCHINI Nadia     ITA     1:38.49     +2.04
19 WEIRATHER Tina     LIE     1:38.55     +2.10
20 COOK Stacey     USA     1:38.71     +2.26
21 TIPPLER Tamara     AUT     1:38.84     +2.39
22 JOHNSON Breezy     USA     1:38.88     +2.43
23 HAEHLEN Joana     SUI     1:38.90     +2.45
24 GAUTHIER Tiffany FRA     1:38.96     +2.51
25 DELAGO Nicol ITA     1:39.15     +2.70
26 MIRADOLI Romane FRA     1:39.28     +2.83
27 GAUCHE Laura     FRA     1:39.34     +2.89
28 FEIERABEND Denise SUI     1:39.56     +3.11
29 SUTER Corinne     SUI     1:39.58     +3.13
30 NUFER Priska     SUI     1:39.62     +3.17

da fisi.org

35 PIROVANO Laura     ITA     1:41.70     +5.25
37 SOSIO Federica ITA 1:42.25 +5.80
BRIGNONE Federica ITA ritirata
HOFER Anna ITA ritirata

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment