Gare

DH Joengseon: Goggia, la vittoria è arrivata!

Non aveva senso che non accadesse. E siccome rimao o poi tutto torna, ecco Sofia Goggia sul gradino più alto del podio in Coppa del Mondo. E’ arrivato dall’altra parte del Mondo nel cuore della notte, quando alle 3 italiane a Joengseon, sulla pista che ospiterà le Olimpiadi l’anno prossimo, 48 atlete hanno preso il via alla penultima discesa libera della stagione. Sofia è stata la più veloce, esattamente di 7 centesimi rispetto a Lindsey Vonn e 23 a Ilka Stuhec. Proprio il trio che anche nelle due prove cronometrate si erano spartite i primi tre posti dimostrando di essere nettamente le più forti si questa neve e su questi disegno di pista. Lindsey, Ilka, Sofia, questo era stato l’ordine di classifica nel training, ma nel fiorno che in realtà conta, Sofia ha ribaltato la classifica, ponendosi davanti all’americana. Sofia ha aggiustato la mira nei punti del tracciato che in prova l’avevano fatta sbagliare e con una prova maiuscola ha centrato il meritato obiettivo che le consente addirittura di diventare la prima sciatrice nella storia dello sci italiano ad ottenere un numero talmente elevato di podi in una sola stagione, battendo una campionessa del calibro di Deborah Compagnoni.

Sono stati appena 7 i centesimi che hanno impedito a Vonn di proseguire per questa volta la rincorsa al record di successi di tutti i tempi detenuto da Ingemar Stenmark, ma nell’occasione Goggia ha dimostrato tutta la sua voglia di vincere, sfiorata in più di un’occasione ma spesso sfuggita di un niente nel corso dell’anno. E a testimoniare la preziosità dell’impresa odierna è la composizione del podio che vede, oltre alla campionessa statunitense, la presenza al terzo posto della campionessa del mondo di specialità Ilka Stuhec, pure leader della graduatoria di discesa.

La giornata indimenticabile della squadra azzurra è stata completata dall’ottava posizione di una coriacea Johanna Schnarf, capace di stringere i denti nonostante il dolore che tuttora prova alla spalla per ottenere un bel piazzamento nella top ten, così come Verena Stuffer ha ottenuto un significativo decimo posto. Punti anche per Elena Curtoni (sedicesima) e Federica Brignone (ventesima), fuori dalle trenta Marta Basisno, Anna Hofer, ritirata Francesca Marsaglia. Nella classifica generale di coppa Mikaela Shiffrin rimane al comando con 1323 punti davanti a Stuhec con 1085 e Gut con 1023, Goggia sale a 921 in quarta posizione e Brignone è ottava con 594. Domenica 5 marzo è previsto un supergigante con partenza alle ore 3 italiane.

Ordine d’arrivo DH femminile Jeongseon (Kor):
1 GOGGIA Sofia     ITA     1:38.80   
2 VONN Lindsey     USA     1:38.87     +0.07
3 STUHEC Ilka     SLO     1:39.03     +0.23
4 ROSS Laurenne     USA     1:39.38     +0.58
5 TIPPLER Tamara     AUT     1:39.41     +0.61
6 COOK Stacey     USA     1:39.42     +0.62
7 FLURY Jasmine     SUI     1:39.58     +0.78
8 SCHNARF Johanna ITA     1:39.81     +1.01
9 SUTER Corinne     SUI     1:39.91     +1.11
10 STUFFER Verena     ITA     1:39.92     +1.12
11 WILES Jacqueline USA     1:39.95     +1.15
12 GISIN Michelle     SUI     1:40.03     +1.23
13 SCHEYER Christine AUT     1:40.07     +1.27
14 KLING Kajsa     SWE     1:40.14     +1.34
14 REBENSBURG Viktoria GER     1:40.14     +1.34
16 CURTONI Elena     ITA     1:40.34     +1.54
16 VENIER Stephanie AUT     1:40.34     +1.54
18 SCHMIDHOFER Nicole AUT     1:40.40     +1.60
19 SUTER Fabienne     SUI     1:40.44     +1.64
20 BRIGNONE Federica ITA     1:40.49     +1.69
21 SIEBENHOFER Ramona AUT     1:40.59     +1.79
22 GAUTHIER Tiffany FRA     1:40.89     +2.09
23 HAASER Ricarda     AUT     1:41.28     +2.48
23 WENIG Michaela     GER     1:41.28     +2.48
23 TVIBERG Maria Therese     NOR     1:41.28     +2.48
26 FERK Marusa SLO     1:41.40     +2.60
27 MCKENNIS Alice USA     1:41.43     +2.63
28 NUFER Priska     SUI     1:41.59     +2.79
29 AGER Christina     AUT     1:41.67     +2.87
30 MIRADOLI Romane FRA     1:42.03     +3.23

35 BASSINO Marta     ITA     1:42.92     +4.12
38 HOFER Anna     ITA     1:43.23     +4.43
MARSAGLIA Francesca     ITA ritirata

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment