Gare

DH Kvitfjell: Guay miglior tempo. Paris 4°

Il canadese Erik Guay, oro in superG e argento in discesa ai mondiali di St. Moritz, ha stabilito il miglior tempo nella prova cronometrata della discesa di Kvitfjell con il tempo di 1’48″01, per un solo centesimo meglio di Hannes Reichlet e per 32 rispetto al francese Brice Roger.
Buon quarto tempo per Dominik Paris, a 62 centesimi da Guay. E’ 13/o Peter Fill con 1″26 di ritardo, mentre si rivede Werner Heel che fa registrare il 18/o tempo a 1″62 dal leader. 31/o tempo per Guglielmo Bosca a 2″01, mentre sono 38/o e 40/o Emanuele Buzzi e Matteo De Vettori. Domani la prima gara, che recupera la discesa cancellata ad inizio stagione a Lake Louise, con partenza alle 11.15.
Fill difenderà il proprio pettorale di leader della classifica di specialità a quota 279 punti, contro i 247 di Kjetil Jansrud, oggi settimo, e i 218 di Paris. Pronto ad approfittare di un passo falso dei primi c’è Hannes Reichelt che incalza al quarto posto con 200 punti. Ma nelle due discese di domani e dopodomani molto può succedere, visto che sono ben 200 i punti in palio.

Ordine d’arrivo prova cronometrata DH maschile Kvitfjell:
1 GUAY Erik CAN 1:48.01
2 REICHELT Hannes AUT 1:48.02 +0.01
3 ROGER Brice FRA 1:48.33 +0.32
4 PARIS Dominik ITA 1:48.63 +0.62
5 KILDE Aleksander Aamodt NOR 1:48.64 +0.63
6 FERSTL Josef GER 1:48.69 +0.68
7 JANSRUD Kjetil NOR 1:48.75 +0.74
8 BAUMANN Romed AUT 1:48.81 +0.80
9 SANDER Andreas GER 1:48.89 +0.88
10 CAVIEZEL Mauro SUI 1:48.92 +0.91
11 JANKA Carlo SUI 1:48.93 +0.92
12 FEUZ Beat SUI 1:49.05 +1.04
13 FILL Peter ITA 1:49.27 +1.26
14 KRYENBUEHL Urs SUI 1:49.35 +1.34
15 OSBORNE-PARADIS Manuel CAN 1:49.48 +1.47

18 HEEL Werner ITA 1:49.63 +1.62
31 BOSCA Guglielmo ITA 1:50.02 +2.01
38 BUZZI Emanuele ITA 1:50.33 +2.32
40 DE VETTORI Matteo ITA 1:50.49 +2.48

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment