Gare

DH Santa Caterina: Poisson Frais…

Poisson frais, ovvero pesce fresco. Ci permettiamo di scherzare con il cognone del francese David Poisson, che con la terza posizione ottenuta nella discesa libera di Santa Caterina Valfurva, unitamente alla vittoria del compagno di squadra Adrien Theaux, ha reso felici i nosri cugini.
David, 34 anni il prossimi 31 marzo, è al suo primo podio in carriera. Fino a ieri, il suo miglior risultato è stato il quarto posto ottenuto sulla Streif nel 2013 e nel 2009 a Bornio. Lo scorso anno fu quinto, incece nella discesa di Saalbach. Qualcuno potrebbe anche pensare: “Ma cavoli, proprio oggi doveva andare così…”. Ben più importante il bottino finora raccolto da Adrien Theaux, classe 84 della ValThorens,  che qui ha collezionato il suo terzo successo, dopo “la prima volta” di Lenzerheide nel 2011 e Kvitfjel 2013, ma anche quattros econdi posti e cinque terzi. Quindi qui stiamo parlando di un talento della velocità, che però finora, in questa stagione, aveva un po’ stentato in discesa, ottenendo solo un decimo posto nella libera di Beaver Creek. meglio invece, in superG con il 4° posto ottenuto a Beaver Creek, più un sesto in Gardena e un nono a Lake Louise. E’ anche la prima vittoria francese della stagione, anche perché l’atleta più forte della compagine transalpina, Alexis Pinturault, tra botte, lievi infortuni e attacchi eccessivi, non è ancora riuscito a lasciare il segno (2 quinti e 1 sesto posto). Solo Guillermo Fayed è riuscito a salire sul podio ben due volte: 2° in Gardena e 3° a Beaver Creek, in discesa e il gigantista Victor Muffat-Jeandet, 2° a Beaver Creek e 3° in Alta badia e in Val d’Isere.

Ski World Cup 2015-2016. Adrien Theaux (FRA) David Poisson (FRA) Santa Caterina, 29-12-2015 foto (Marco Trovati- Pentaphoto)
Ski World Cup 2015-2016. Adrien Theaux (FRA) David Poisson (FRA)
Santa Caterina, 29-12-2015 foto (Marco Trovati- Pentaphoto)

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment