Gare

Domme: “Mi son fatto sballottare da tutte le parti!”

Paris ci ha messo un bel po’ a realizzare. Ha aspettato fino al 30 per rilassarsi, «perché la luce era cambiata e Marsaglia e Casse avrebbero potuto fare un garone. Io ho fatto una fatica incredibile, scendere non è stato divertente, non vedevo niente, mi sono fatto sballottare per tutta la pista, andavo lungo, largo, prendevo tutte le onde, ho solo provato a mollare, in fondo ho sbagliato e perso un sacco. Ero sicuro che il mio tempo fosse più che battibile. L’attesa è stata lunga. All’inizio non sentivo nemmeno il freddo, adesso sto invece gelando. Campione del mondo! E’ un sogno diventato realtà, non ho parole, sono solo felice, non me l’aspettavo proprio, non dopo la prova che ho fatto almeno! Avevo visto Feuz, capito che non sarebbe stato facile, poi davanti al cancelletto ho sentito anche che Tumler era uscito, ma in quei momenti hai poco da pensare, devi solo andare ed è quello che ho fatto. Bene che gli altri abbiano sbagliato ancora più di me! Temevo tutti, con la luce diversa».