Gare

Doppietta di Davide Seppi alle Scottish Fis Race di Bormio, dopo lo slalom vince anche il gigante

Doppietta di Davide Seppi alle Scottish Fis Race di Bormio, dopo lo slalom vince anche il gigante
Davide Leonardo Seppi, trentino ventenne delle Fiamme Gialle continua a mietere vittorie una via l’altra. L’altro ieri e oggi ha lasciato la sua firma alle Scottish Fis Race di Bormio in slalom e in gigante. Venerdì si era imposto tra i rapid gates su Saracco e il croato Krota, questa mattina, tra le porte larghe, ha prevalso in gigante. Unico passaggio a vuoto della tre giorni – se così si può dire – il secondo slalom di ieri concluso all’ottavo posto, e vinto da Stefano Pizzato davanti ad Andrea Bertoldini e a Edoardo Saracco,

Ma tutti i ragazzi di Alexander Ploner, Max Blardone e Samuel Sentieri nel gigante di questa mattina, sotto la neve, sono andati bene. Davide ha avuto la meglio conquistando il secondo tempo in entrambe le manche creando  così, tra sé e gli avversari, un divario piuttosto netto.

Sono 65 i centesimi che lo dividono da Stefano Pizzato (19 anni Fiamme oro) e 94 da Fabio Allasina 19enne dello Ski College Limone che per un centesimo, con un gap di +0,94/100 è riuscito a precedere sul terzo gradino del podio Pietro Giovanni Motterlini dello Ski Racing Camp. Poco distanziato Thomas Lorenzo Bini, ottimo quinto davanti al tedesco Hannes Amman.

Il podio dello slalom di ieri: 1° Stefano Pizzato, 2° Andrea Bertoldini, 3° Edoardo Saracco

Nella top ten altri tre italiani: al settimo posto Andrea Bertoldini ex Lecco oggi dell’Esercito (+1″49) seguito da Diego Bucciardini (+1″71) del Riolunato e Jonas Bacher dell’Amateursportclub Gsiesertal nono a +1″85.

Nella gara femminile trionfo della valdostana Carole Agnelli brava a spuntarla d’un soffio sulla francese Eulalie Giraud che aveva provato a torglierle il titolo col miglior tempo di manche. ma non è bastato perché Carole è in forma strepitosa e col terzo tempo della seconda dopo il best time della prima, è riuscita a precederla.

Terzo gradino del podio per l’andorrana Iria Medina Girones staccata di 48/00. Ci ha provato Emilia Mondinelli che era seconda dopo la prima manche, ma in quella conclusiva la sua azione non è stata così efficace (sesto tempo)

Classifica Gigante Maschile

Classifica Gigante femminile

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment