Gare

Dorothea Wierer, 5a nella Mass Start

Ci è mancato davvero poco per un altro meraviglioso trionfo. Anzi, pochissimo. Perché nonostante i due errori già alle spalle, Dorothea Wierer si è presentata all’ultimo poligono della mass start praticamente in testa, appaiata a Laura Dahlmeier dopo averle recuperato 17 secondi sugli sci nel quarto giro. Ha cominciato la serie a modo suo, sparando un colpo dietro l’altro e andando a segno, ma un altro bersaglio mancato l’ha costretta a un altro giro di penalità e a quel punto è sfumata non solo la vittoria, ma anche il podio. In ogni caso anche il quinto posto è utile, perché le rivali della classifica generale, compresa la compagna di squadra Lisa Vittozzi, ma soprattutto Marte Roeiseland, Paulina Fialkova e Anastasia Kuzmina, le finiscono tutte dietro.

Wierer e Vittozzi avevano cominciato la mass start alla grande, con lo zero a terra nella prima serie. I due errori nella successiva in piedi hanno compromesso la gara della sappadina, perché da quel momento in poi non riusciva più a rientrare nelle posizioni di vertice chiudendo comunque con un prezioso undicesimo posto. Wierer ha dimostrato di aver ritrovato la condizione ideale, sia fisica che mentale, perché prima di mollare un po’ nell’ultimo giro, ha recuperato sempre nel fondo in quelli precedenti e chissà come sarebbe andata la sua gara senza l’errore all’ultmo colpo del terzo poligono, quando ha avuto tempi di rilascio fantastici e avrebbe potuto già passare al comando.

Anterselva restituisce al biathlon femminile una grande protagonista, perché Laura Dahlmeier, dopo il secondo posto dell’inseguimento, a distanza di 24 ore vince anche la mass start davanti alla slovacca Davidova (che giovedì aveva trionfato nella sprint) e all’altra tedesca Vanessa Hinz. L’altra azzurra al via, Nicole Gontier, ha chiuso 27esima pagando soprattutto i 5 errori al terzo poligono. Ora si parte per il Nord America: a Canmore, in Canada, e a Salt Lake City, le prossime due tappe nei primi due weekend di febbraio. Dorothea Wierer ci arriva con il pettorale giallo di leader e 632 punti in cascina, +34 su Lisa Vittozzi e +124 su Roeiseland, ora terza. Un margine sicuramente importante per l’azzurra. Anzi, per le due azzurre.
Da fisi.org

Ordine d’arrivo mass start femminile Cdm Anterselva (Ita)
1 DAHLMEIER Laura GER 1 35:32.8
2 DAVIDOVA Marketa CZE 1 +13.1
3 HINZ Vanessa GER 1 +16.4
4 OEBERG Hanna SWE 2 +17.1
5 WIERER Dorothea ITA 3 +32.2
6 MAKARAINEN Kaisa FIN 2 +33.3
7 KRYUKO Iryna BLR 2 +34.2
8 HORCHLER Karolin GER 0 +42.6
9 BRORSSON Mona SWE 2 +49.8
10 ROEISELAND Marte Olsbu NOR 3 +50.1

11 VITTOZZI Lisa ITA 2 +51.7
29 GONTIER Nicole ITA 10 +5:42.0

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.