Gare

Elite e Polivalenti sulla VolatA per preparare Altenmarkt

Elite e Polivalenti sulla VolatA per preparare Altenmarkt.
Prosegue senza soste il programma “piste Azzurre” frutto di un accordo di piena collaborazione tra la Fisi e la val di fassa. Ancora una volta la pista VolatA al passo San Pellegrino si rivela la migliore palestra a cielo aperto per le velociste.

Ovviamente, in pista ci sono Marta Bassino e Sofia Goggia del gruppo Elite, mentre Federica Brignone è ancora alle prese con l’infiammazione a un ginocchio che spera di risolvere prima delle prossime gare veloci. Poi le polivalenti Elena Curtoni e Roberta Melesi oltre alle sorelle Nicol e Nadia Delago.

SNel gruppo anche Karoline Pichler che si sta sempre più avvicinando alla velocità piuttosto che al “suo” gigante.

Sulla VolatA anche alcune atlete straniere, come Tessa Worley. Mentre Sofia oggi torna a casa, si ferma ancora Marta Bassino per approfondire soprattutto il superG.

Il lavoro particolare che le atlete stanno facendo scendendo dal Col Margherita fino al passo è soprattutto allo studio di materiali e assetti di gara.

L’appuntamento con Zauchensee prevede il 13 e 14 le prove della discesa programmata per il 15 e il 16 il superG. Elite e Polivalenti VolatA

Foto e video di Paolo Prosperi

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.