Gare

Eyof 2019: gli Azzurri convocati a Sarajevo

Dal 9 al 16 febbraio si terrà a Sarajevo la 14esima edizione del Festival Invernale della Gioventù Europea (EYOF). La giunta del Coni ha così diramato la lista dei nostri giovani convocati per le disciplie dello sci alpino, fondo, biathon e snowboard. La prima edizione si disputà ad Aosta nel 1993, l’ultima, due anni fa a Erzurum, in Turchia.
Non abbiamo inverce rappresentanti nella combinata nordica, nel salto con gli sci e negli sport del ghiaccio. La ski area è quella di Bjelašnica Mountain

Il Festival olimpico della gioventù europea (ufficialmente European Youth Olympic Festival, pertanto conosciuto anche con il suo acronimo EYOF), Giornate olimpiche della gioventù europea fino al 1999 (European Youth Olympic Days), è una manifestazione multisportiva europea per giovani atleti, provenienti dai 48 Paesi membri dei Comitati Olimpici Europei. Possono partecipare gli atleti e le atlete di categoria juniores.

Sci alpino
Uomini
Ploner Manuel (AA)
Franzoni Giovanni (VE)
Della Vite Filippo (AC)
Bendotti Matteo (AC)

Donne
Teroni Chiara (VA)
Giordano Fulvia Diletta (CAM)
Mathiou Sophie (VA)
Belfrond Annette (VA)

SCI DI FONDO
Uomini
Ferrari Matteo (TN)
Sclisizzo Luca (FVG)
Pomari Pietro (VE)
Chiocchetti Alessandro (TN)

Donne
Rossi Anna (AC)
Cola Francesca (AC)
Campione Silvia (TN)
Hutter Sara (AA)

BIATHLON
Uomini
Canavese Stefano (Fiamme Gialle)
Petitjacques Francesco (VA)
Piller Cottrer Fabio (FVG)
Oberegger Daniel (AA)

Donne
Passler Rebecca (Carabinieri)
Auchentaller Hannah (Carabinieri)
Zingerle Linda (AA)
Trabucchi Martina (VA)

SNOWBOARD
Uomini
De Feo Milco (VA)
Cornacchione Pietro (AOC)

Donne
Gennaro Emma (AOC)
Vachet Gaia (AOC)

E’ davvero un piacere vedere una località olimpica (1984), otto anni dopo devastata da 44 mesi di guerra che lascò ben 12 mila morti! Il monte Trebevic, utilizzato per una serie di eventi olimpici, divenne un punto di artiglieria. La collina ospitò le gare del salto con gli sci ma fu destinata ai combattimenti di artiglieria pesante e la pista di pattinaggio di Zetra fu  bruciata.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment