Gare

Finali Coppa Italia Master: il superG

Con 3.166 iscritti, nelle 33 gare di ammissione, siamo arrivati alle finali; un totale di 824 atleti hanno dato vita a queste qualifiche, ora tocca giocarsela nelle tre finali. Inizia il superg, sulla pista dell’Alpe Cermis, dato l’indisponibilità di quella di Pampeago. Naturalmente organizzazione Guastalla, una marcia in più nel nostro settore. Bella giornata di sole, pista ultra perfetta e 157 atleti al via. il Bravo: Francesco Togni, tracciatore del percorso, lo ha disegnato in modo regolare, senza strappi né accelerazioni, non tutti lo hanno capito in fase di ricognizione ma tutti lo hanno apprezzato al traguardo, anche se qualcuno ha rimpianto di non aver osato di più. Superflui i commenti all’ottima organizzazione del Guastalla, anche “fuori casa” hanno tutto sotto controllo, pieno rispetto dei tempi e ricche premiazioni. In questa gara si sono cominciate a vedere le “strategie” finalizzate alla vittoria finale, c’è stato chi ha osato tutto perché solo il massimo risultato poteva aprire la strada alla Coppa oppure chi, avanti nelle qualifiche, doveva solo arrivare. È stata una gara nella gara, i commenti si sono sprecati ma “l’ambiente” è stato quanto mai piacevole e sereno, anche in presenza di un così acceso confronto. Breve lettura della classifica in funzione dei punti Coppa.

Francesca Morselli

Sola al comando Chiara Pedroni, la sua diretta avversaria Martina Checcarelli, è ferma ai box per un leggero infortunio, Chiara vince questa prova realizzando il miglior tempo delle donne. Nella D 5 vince il superg Francesca Morselli rosicchiando 20 punti alla sua diretta avversaria,

Chiara Pedroni

Ilaria Ferrando che però, partendo da un vantaggio di 120 punti, al momento può stare tranquilla, vedremo dopo lo slalom di domani! Salendo alla D6 abbiamo lo scontro, oramai stagionale fra Marina Capretta e Doranna Melegari, sono a pari punti perciò è ancora più importante; oggi ha la meglio Marina e si pone 200 punti avanti a Doranna, aspettiamo lo slalom. Anche nella D7 abbiamo un pari fra Alessandra Andreini e Margherita Sabadin, oggi vince Alessandra, 20 punti in più, domani chissà. Nessuna incertezza per le tre leader delle D8, D9 e D10: Marta Ciatti, Marcella Castellano e Anna Fabretto Martinelli, loro la coppa se la sono già vinta nelle qualifiche, ora la formalità delle finali e domenica ritireranno la meritata coppa. Super la competizione fra Carlo D’Amelio e Lorenzo Belloni, entrambi sci club 18, arrivati alle finali con Carlo in vantaggio di 60 punti che oggi ne aggiunge altri 20, sarà dura per Lorenzo rosicchiare gli 80 in due gare, però come tutti sanno, le classifiche si chiudono dopo il traguardo.

Marco Vecchiotti

Gruppo B, categoria B4, a questo punto Marco Vecchiotti mette sul piatto un’importante vittoria in sg e grazie ai 100 punti sale in testa, lo seguono Egon Tretter e Michele Tommasi, aspettiamo per vedere. Nella B5 vince Olivero Zanardelli, un’ottima gara, davanti a tanti avversari, però nell’assoluta di coppa è attardato, così come il secondo di oggi: Mauro Lapucci; va meglio a Luca Conti che più avanti nella generale con i 60 di oggi, è arrivato terzo, è quello che più è in grado di insidiare la leadership di Paolo Lorati. Nella B6, l’acciaccato Massimo Treccani non vince la prova ma i 60 punti che conquista, grazie al terzo tempo, lo avvicinano alla vittoria finale, la vedo dura per gli avversari di categoria. Nella C7 è Paolo Baroni a presentarsi in testa a queste finali, non è in “splendida forma”, però non molla ed oggi incamera 60 punti, dovrà cercare di difendersi domani in slalom ma il successo finale potrebbe già essere alla sua portata. Bellissima lotta nella C8, è in testa Enrico Rossi, 40 punti in più di Massimo Panzani, ma oggi è Massimo a vincere ed i punti si riducono a 20, anche qui nessuna certezza però quest’anno Enrico è molto in forma nello slalom!!

Massimo Panzani

C9, Vince il Superg Nadir De Rocco, è in testa alla classifica e con questa vittoria dà forza alle sue aspettative, lo segue a ruota Lino Stefanini, secondo in classifica e secondo nella gara di oggi, prende quota il terzo posto per Vincenzo Gasperi, potremmo quasi confermare il podio. Nella C10 quasi certezza per Bruno Pachner, in testa nella classifica di Coppa vince anche questo superg. Oramai sicuri vincitori sono Gianfranco Pastorino, nella C11 e Alberto Corsi nella C12, gli avversari li hanno persi per strada e qui vincono entrambi possono tranquillamente aspettare gli applausi finali.

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment