Gare

Finferlo: “La dedico ai miei tecnici, a Michelle e anche un po’ a me!”

Finferlo: “La dedico ai miei tecnici, a Michelle e anche un po’ a me!”.
Ecco Luca De Alprandini a commentare il secondo posto ottenuto sulla Gran Risa.

Oggi nella prima manche ero andato molto forte, mentre nella seconda ho cercato di usare più la testa per mantenere il vantaggio sul terzo.

All’inizio sono stato prudente, cercando di non commettere errori. Più che una svolta è un premio alla mia costanza, che è la chiave per partire a cercare i podi e le vittorie.

È bellissimo essere sul podio oggi in Alta Badia: lo dedico a me stesso, ai miei allenatori e alla mia ragazza (Michelle Gisin). Quest’estate è stata un po’ dura per lei e le darà sicuramente un po’ di energia.

L’anno scorso la chiave di svolta è stata un po’ proprio qui in Alta Badia, dov’ero uscito alla terza porta e avevo questo peso del podio.

SKI WORLD CUP 2021/2022 -Luca De Aliprandini (ITA) Alta Badia , Italy 20/12/2021, photo Alessandro Trovati/Pentaphoto

Da quel momento ho preso un po’ di pausa per me, mi sono fermato a riflettere e mi son detto che non avrei dovuto dimostrare nulla a nessuno.

Ho ricominciato a fare tutto con gioia, non solo per cercare risultati che poi alla fine sono arrivati”

C’è spazio anche per gli altri protagonisti, non ultimo Filippo Della Vite che coglie un ottimo ventesimo posto

Filippo Della Vite:Oggi è andata molto bene, perché la prima manche è stata più difficile rispetto a ieri ma sono riuscito comunque a qualificarmi come 30esimo. Nella seconda, partendo per primo, la pista era veramente perfetta e ho fatto una buona gara. Non voglio pensare agli obiettivi, ma solo migliorare gara dopo gara allenandomi al meglio e quello che verrà verrà”.

Giovanni Borsotti:Ho attaccato anche se questa neve non esalta le mie caratteristiche, anche se ovviamente si può sempre migliorare. Oggi ho fatto fatica: sono partito meglio nelle prime porte, poi ho girato un po’ intorno ai pali però abbiamo fatto un altro risultato per rimanere lì. Ieri ero più a mio agio, oggi ero anche un po’ acciaccato ma va bene così

Simon Maurberger: “Ho dovuto tirare nella seconda manche ma non son riuscito al 100% ma solo a tratti. Un po’ mi dispiace ma guardiamo avanti e cercheremo di migliorare”. Finferlo: “La dedico ai 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.