Gare

Fis Master Cup a Cortina, seconda giornata con due giganti. Domani lo slalom

Fis Master Cup a Cortina, seconda giornata con due giganti. Domani lo slalom
Seconda giornata della Fis Master Cup di Cortina all’insegna del gigante, grandi numeri e grande successo, per l’organizzazione dello Sci Club 18 che continua a distinguersi per l’efficienza.

Gli atleti alla partenza sono 311, così divisi: 57 Donne, 127 over 60 e 127 compresi fra 30 e 59 anni. A primeggiare nell’assoluta sono le stesse di ieri ma in ordine inverso, prima è Jacqueline Battisti e, seconda, Doris Bergner, entrambe austriache.

Poi scendiamo al 5° per trovare la prima italiana, la giovanissima (1990) Federica Paccagnella che comanda il plotone delle nostre e per citare le prime 15 del Gruppo. Sono: Roberta Persico 8A, Angelica Longanesi Cattani 11A, Silvia Vagnone 12A e Marina Capretta 14A.

Più soddisfacente, per noi, l’analisi della classifica di categoria, dove abbiamo tre primi posti, Anna Fabretto (C11), Silvia Vagnone (C7) e Angelica Longanesi Cattani (C2), poi i due secondi posti di Helga Runggaldier (C8) e Roberta Persico (C6). Per completare l’excursus, è salita sul terzo gradino anche Marina Capretta (C6), brava come sempre.

Anna Fabretto Martinelli

Passiamo ai maschi del Gruppo B dove ne abbiamo 4 nei primi 15 dell’assoluta e sono: Markus Dejori, 4°; Alberto Ronconi,6°; Lorenzo Ferrari, 8° ed Amos Fazzini 14°.

Le categorie dove, per prima cosa, verifichiamo la riscossa di Alberto Corsi che infligge 4 secondi all’austriaco Wilfred Steiner che ieri si era “permesso” di superarlo, vincendo la categoria e con Alberto, sul podio c’è Alfonso Morselli, un altro italiano.

Bellissima prova di Vincenzo Gaspari che sulla pista di casa conquista il podio della B10, terzo dopo due quotatissimi austriaci.

Tre medaglie di “legno” ma un grande “BRAVI” lo meritano anche: Giorgio Boschi, (B9), Fabiano Rebecchini (B8), Markus Dejori 3° e Alberto Ronconi 4° della (B7).

Bravissimi i nostri del Gruppo A dove abbiamo 7 italiani nei primi 12. Nove centesimi impediscono l’assoluto al nostro Andrea Lepre, questo il distacco che Otto Unterkofler gli ha inflitto, ma è un risultato di alto livello e Andrea merita tutti i complimenti.

Altri due dei nostri al 4° ed al 5° posto, sono Davide Grechi, fresco vincitore degli Italiani e Guenther Stockner. Proseguiamo con Andrea Gaier, ottavo ed Amedeo Reale nono, oltre all’impegno organizzativo Amedeo si permette anche grandi risultati agonistici. Ci sono ancora Nicolò Donatacci e Christian Monti a completare questo elenco dei migliori di Gruppo.

Bellissimo, per noi, l’esame della classifica per categorie, dove abbiamo, iniziando dai più “grandi” il terzo posto di Andrea Gaier nella A6. Il secondo e il terzo di Amedeo Reale e Christian Monti nella A5.

Nuovamente secondo e il terzo di Rudi Pittarello ed Alessandro Chiuso nella A4; la vittoria di Guenther Stockner nella A3, quella di Davide Grechi nella A2.

Chiusura con il botto con i primi 4 posti della A1, vinta da Andrea Lepre, secondo tempo per Nicolò Donatacci, terzo Alessandro Bogo. Per chiudere in bellezza anche i 4° tempo di Pierandrea Reale, fra i giovani della famiglia Reale appena entrato nel mondo master. Domani sarà SLALOM, due manche, “spettacolo”.

Tags

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.

Add Comment

Click here to post a comment