Gare

Fis Master Cup a Pila: 174 al via per lo slalom. Domani l’ultima giornata

Fis Master Cup a Pila: 174 al via per lo slalom. Domani l’ultima giornata.
Sabato Slalom, questo il menù, cielo completamente azzurro, piste perfette e non è un modo di dire. Il Delegato FIS ha deciso di accettare la proposta dello Ski Club Pila volta a recuperare la combinata di ieri disputando oggi lo slalom.

Andrea Acquaroni sul podio assieme a Stefano Pastorini

Grande disponibilità e impegno, sarà molto impegnativo visto i 174 iscritti allo slalom (35 donne, 74 B e 65 A). Prima a partire Anna Fabretto, alle 10,00 poi, a seguire, tutte le altre fino alla svizzera Tina Frey, solo 50 anni di differenza fra le due. Nella giornata di Goggia & Casse, a Pila solo la “solita” Persico ci salva in campo femminile.

Oro di categoria e miglior tempo di Gruppo per Massimo Treccani

Secondo miglior tempo assoluto in uno slalom impegnativo e lungo, preceduta solo dalla giovanissima Tina Frey (-26 anni) e davanti alla super campionessa Muriel Jay. Vittorie di categoria di Anna Fabretto e Marcella Castellano, naturalmente di Roberta e secondi posti di: Helga Runggaldier, Denise Rigo, Elena Matronola e Francesca Da Re. Cito ancora i due terzi posti di: Daniela Vettorato e Debora Marchesoni.

Tiziano Zanetti

Passo ai maschi con la bellissima classifica assoluta dei B, dove troviamo Massimo Treccani al primo posto e Hermann Oberlechner al terzo ed il francese Patrick Avenier esattamente al centro fra i due. Vinciamo in diverse categorie: B13-Aberto Corsi, B11-Claudio Giovanardi, B10-Lino Stefanini, B8_Hermann Oberlechner, B7-Massimo Treccani e italiani secondi nelle: B9-Enrico Rossi, B10-Vincenzo Gaspari, B11-Sergio Avondo, terzi nella B10-Alessandro Volpi.

Claudio Giovanardi e Sergio Avondo

Non è ancora finita, c’è il Gruppo A, dove il nostro supercampione Rossano Zanetti realizza il miglior tempo della pista, davanti al francese Jean Christophe De Giorgis e, nuovamente Italia con Andrea Acquaroni, terzo tempo di pista e anche per Andrea vittoria di categoria. Nella A2 c’è il secondo posto di Davide Grechi e rimane solo Stefano Pastorini che nella A4 è terzo di categoria. Non mi resta che segnalare, anche oggi, Stefano Roma, bellissimo quarto nella A5 a pochi centesimi dal podio. Rimane ancora il gigante di domani ed anche la settima edizione del trofeo Amato Cerise andrà in archivio con il positivo commento di tutti!

Roberta Persico premiata da Edoardo Cerise

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.

Add Comment

Click here to post a comment