Gare

Fis Master Cup, tanta Italia all’Abetone

Abetone, 2 dicembre 2017. Prima tappa Italiana della FIS Master Cup. I “capricci” della neve hanno costretto uno spostamento di Regione. Prevista a Pila, questa tappa della nostra Coppa del Mondo, è dovuta spostarsi all’Abetone.  Responsabilmente, gli organizzatori dello sci club Pila, hanno chiesto aiuto agli amici Toscani, dal momento che l’innevamento della loro stazione non dava le necessarie sicurezze. Un grande ringraziamento ai vertici della FISI e dei due rispettivi Comitati Regionali per la riuscita dell’operazione.  Si è gareggiato all’Abetone e si gareggerà a Pila, sono solo state invertite le date, massimo vantaggio e ampia soddisfazione per tutti.

I risultati: più di 160 concorrenti a rappresentare   14 nazioni, i piu lontani sono stati Americani, Giapponesi e Russi; i paesi nordici erano presenti con Finlandesi e Svedesi. Naturalmente i più numerosi gli Italiani ma anche Austriaci e Francesi erano presenti con rappresentative importanti. Ottima come sempre l’organizzazione del Pool Firenze così come: Giudici e Cronometristi, che in una giornata un poco “nebbiosa” hanno permesso l’assoluto rispetto dei tempi. Le classifiche complete sono visibili sul sito dei Cronometristi di Pistoia e in quello FIS, però un rapido controllo delle classifiche ci dice che abbiamo avuto 8 Italiani vincitori di categoria, poi 5 Austriaci, 3 Tedeschi, 2 Svizzeri, un Americano ed un Francese. Veniamo ai risultati di casa, hanno vinto la rispettiva categoria: Anna Fabretto Martinelli (C10), Helga Runggaldier (C7), Silvia Giacosa (C6) miglior tempo delle Italiane; nelle categorie maschili: Alberto Corsi (B12), Gianfredo Puca (B10), Hermann Oberlchner (B7), miglior italiano del Gruppo B, Luca Novi (A4), miglior italiano del Gruppo A ed Ewald Pixner(A3).

Ha preceduto la premiazione la consegna dei distintivi di appartenenza alla Rappresentativa Nazionale Master 2018.

Domani 3 dicembre è in programma un altro gigante, Vi aggiorneremo sui risultati sperando in un tempo più soleggiato e una premiazione all’aperto per migliorare la qualità delle foto.

Podio tutto Italiano per la categoria C6, vince Silvia Giacosa, al secondo posto Marina Capretta e terza Doranna Melegari.

Le Azzurre Sabadin, Giacosa e Melegari

Hermann Oberlechner, miglior Italiano del Gruppo B e primo della categoria B7, secondo posto per Ivan Vitali e, terzo, l’austriaco Oskar Bechter

Da sinistra, gli Azzurri Vitali, Oberlechner e l’austriaco Bechter
Degli Esposti, il vincitore Luca Novi e l’americano Davi

Luca Novi, migliore Italiano degli A e vincitore della categoria A4, al secondo posto Carlo Degli Esposti e al terzo l’americano Davide Davi.

 

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment