Gare

FIS-NJR a Bardonecchia: Franzoso e i francesi

L’ultima giornata di gare FIS-NJR a Bardonecchia organizzate dallo Sci Club Colomion prevedeva la disputa di uno Slalom maschile e femminile sulla pista 25 Alta del Melezet. La gara maschile ha messo ancora una volta in evidenza l’ottimo stato di forma dell’Aspirante genovese Matteo Franzoso (Sestriere), battuto soltanto dal francese Loic Baudin (Ski Club Valmeinier). Il transalpino ha concluso le due manche nel tempo totale di 1’,28”,65/100, staccando Franzoso di soli 13/100. Il podio è stato completato da un altro francese, Alexis Blanc (Ski Club Bonneval sur Arc). Quarto posto per Steven Amiez (Club des Sports Courchevel), quinto per l’abruzzese Giovanni Pompei (Sansicario Cesana), sesto per il francese Theo Lopez (Ski Club Valloire de Galibier) che è anche il secondo degli Aspiranti. Al settimo posto assoluto e al terzo tra gli Aspiranti il valdostano Nicolò Mazzocco (Chamolè), all’ottavo l’elvetico Silvan Aregger (SAS Zuerich). La classifica dei primi dieci è chiusa dagli Aspiranti francesi Enzo Cenerelli (Club des Sports Courchevel) e Tony Noraz (Ski Club Valmeinier Mont Thabor). La torinese Carola Gardano (Sestriere) ha fatto sua la gara femminile in 1’,34”,88/100, con 47/100 di vantaggio su Valentina Eydallin (Bardonecchia) e 81/100 sull’altra torinese Anita Gulli (Lancia). Questi i piazzamenti dal quarto al decimo posto: quarta assoluta e prima Aspirante Chiara Cittone (Bardonecchia), quinta Giorgia Lambert (Melezet), sesta Alessia Minazzi (Varallo), settima assoluta e seconda delle Aspiranti Giorgia Nosenzo (Bardonecchia), ottava Alessia Lava (Golden Team Ceccarelli), nona assoluta e terza Aspirante la valdostana Martina Carrel (Crammont Mont Blanc), decima Alessia Lambert (Melezet).
(Michele Fassinotti –  foto Sci Club Colomion)

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment