Gare

Fis-Njr al Pora: due slalom sulla Termen

La pista Termen del Monte Pora ha visto ieri, domenica 12 febbraio, la disputa di due slalom maschili e femminili Fis.-njr (categoria Giovani dal 2000 al 1996) valido per l’accumulo del punteggio per la qualificazione ai Campionati Italiani Aspiranti e Giovani. 165 iscritti gli iscritti, per lo più provenienti dalle Alpi centrali, con qualche atleta proveniente da Germania, Lituania, Danimarca e Repubblica di San Marino.
In gara Uno, in campo maschile si è imposto il comasco Francesco Gori (Ski racing Club Lenno), classe ’97, che col tempo totale di 1’21″20 ha preceduto il coetaneo Alessandro Scuri (Sciatori Madesimo) staccato di 73/100 e Fabiano Canclini (1998) del Bormio, terzo a 1 secondo netto dal vincitore. In campo femminile si è imposta Luisa Bertani (1996), anche lei dello Ski Racing Club Lenno, che ha chiuso la doppia manche in 1’26″07 contro l’1’26″98 di Romina Pozzi (1998) del Bormio. Terzo posto per Giulia Ghislandi del Lecco che con una seconda manche di ottima fattura è risucita a precedere Alessandra Gotti del radici Group che aveva chiuso al prima manche davanti a lei.

In gara Due: il trentino Patrick Van Loon (1998) dello Ski Team Altipiani ha avuto la meglio col temp di 1’25″45, 32/100 più veloce dell’emiliano Marco Biasci (1997) dello sci club Tutto Bianco). Sul terzo gradino del podio il danese Casper Dyrbye Naested (1’26″75) bravo a precedere Martin Nardelli (1998) del Team Paganella di 7/100. Tra le ragazze, nessuno ha fatto meglio di Romina Pozzi (1998) dello sci Club Bormio che ha tagliato il traguardo col tempo complessivo di 1″30″00, ben un secondo e 58 più veloce della giovanissima (Classe 2000) Ilaria Ghisalberti (GB Ski Club), mentre la sua compagna di team Giulia Pelizzatti (1999) le è finita alle spalle per appena 5/100 ma è stata brava a precedere per 1 centesimo Giulia Ghislandi del Lecco.

Erri Borsatti, direttore tecnico della gara, al termine della giornata ha commentato: “Sono molto soddisfatto della manifestazione di oggi, sia in veste di direttore di gara, sia come vicepresidente dello Sci Club RadiciGroup che ha promosso questa iniziativa. La partecipazione è stata molto buona e sulle piste del Pora oggi c’erano ben 43 Sci Club con i loro atleti. Grazie al grande lavoro degli operatori del comprensorio Presolana Monte Pora, è stato possibile ottimizzare anche i 20 cm di neve caduti negli ultimi giorni e mettere a punto una pista all’altezza di questi giovani agonisti”.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment