Gare

Fondo: a Beitostoelen c’è solo la Norvegia

La Norvegia si prende anche la staffetta maschile a Beitostoelen centrando l’en-plein nel weekend con quattro successi su quattro, gare femminili comprese. L’ultimo è stato quello più complicato per i padroni di casa, con un testa a testa di 30 km con la Russia: in volata è stato Finn Haagen Krogh a battere Andrey Melnichenko. La Norvegia, oltre tutto, conquista anche il terzo gradino del podio con la sua seconda squadra che chiude con oltre un minuto di vantaggio sulla Svizzera.

Per l’Italia arriva un onorevole decimo posto. Gli azzurri mantengono più o meno la stessa posizione per tutta la gara, già dal primo frazionista Maicol Rastelli. Il solo Dietmar Noeckler passa dodicesimo, ma a pochi secondi dai rivali immediatamente avanti, poi Mirco Bertolina riporta gli azzurri in decima posizione e Francesco De Fabiani, il più veloce dei quattro, che la conserva. Mancava ovviamente Federico Pellegrino che non ha partecipato alla trasferta per preparare il prossimo weekend a Davos, dove torneranno le gare sprint (sabato 15) ed è in programma anche l’individuale di 15 km a tecnica libera.
Da fisi.org

Ordine d’arrivo staffetta maschile 7,5×4 Beitostoelen (Nor)
1. NORVEGIA I (Iversen/Sundby/Roethe/Krogh) 1:10:38.9
2. RUSSIA I (Belov/Bolshunov/Spitsov/Melnichenko) 1:10:39.6 +0.7
3. NORVEGIA II (Toenseth/Holund/Haga/Krueger) 1:11:32.3 +53.4
4. SVIZZERA 1:12:48.1 +2:09.2 +2:09.2
5. FRANCIA I 1:12:48.5 +2:09.5
6. GERMANIA 1:12:48.8 +2:09.9
7. FRANCIA II 1:12:48.9 +2:10.0
8. FINLANDIA I 1:12:51.4 +2:12.5
9. RUSSIA II 1:12.52.0 +2:13.1
10. ITALIA (Rastelli/Noeckler/Bertolina/De Fabiani) 1:13:07.4 +2:28.5

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment