Gare

Fondo: Franco Nones presenta Skiri!

Ha avuto luogo oggi a Trento la presentazione della 34.a edizione di Skiri Trophy XCountry, gnota gara di fondo riservata ai Giovani che in scena sabato 21 e domenica 22 gennaio al Centro del Fondo di Lago di Tesero (TN). Presenti alla conferenza stampa, l’oro olimpico a Grenoble 1968 Franco Nones nonché prima medaglia individuale maschile nella storia dello sci di fondo azzurro, la coordinatrice del Trofeo Skiri Nicoletta Nones, il presidente del Gruppo Sportivo Castello Alberto Nones, il consigliere provinciale Pietro De Godenz, uno dei fondatori del Trofeo Topolino di fondo ora Skiri Trophy Mario Broll, il sindaco di Castello-Molina di Fiemme e presidente del comitato organizzatore Marco Larger e Tiziano Mellarini, assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia autonoma di Trento.

La partenza della scorsa edizione (Foto Newspower.it)

Skiri Trophy, così denominato dopo l’addio della Disney a tutti gli eventi marchiati dal topo più famoso del mondo,  è nato in Val di Fiemme (TN) e sempre ci è vissuta, ed è un vanto per tutta la comunità.
Le gare dello Skiri Trophy andranno in scena sulle piste di Lago di Tesero sabato 21 a partire dalle 14 con le categorie baby, cuccioli e revival, e domenica 22 gennaio dalle 9.30 per ragazzi ed allievi.
Info: www.skiritrophy.com

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment