Gare

Fondo: il Tour de Ski va alla Weng

Nella Pursuit di 9 Km sulla terribile salite del Cermis, in Val di Fiemme, nell’ultima tappa del Tour de Ski la norvegese Heidi Weng si è aggiudicata la vittoria con un vantaggio incredibile nei confronti della finlandese Krista Parmakoski e sulla svedese Stina Nilsson.
La vincitrice di ieri le ha provate tutte ma i 22 secondi di vantaggio che aveva sono stati quasi subito colmati dalla Weng che una volta affiancata l’ha lasciata distante imprimendo un ritmo impresisonante. E mentre la norvegese se ne andava via, la finlandese Parmakoski è andata a prendere la Nilsson che si è poi quasi fermata, stremata da un pendio eccessivo per le sue prerogative. Poi con lo spirito che l’ha accompagnata fino a quel punto dall’inizio del Tour de Ski è riuscita a contenere il ritorno rabbioso dell’altra norvegese, la Oestberg, la grande sconfitta in questa classifica a tappe,  che l’ha quasi sfiorata sull’ultumi tratto di rampa ripida. Ma quando il pendio si è fatto leggermente più dolce, la svedese ha avuto un ritorno di orgoglio ed p riuscita a mantenere la luce necessaria per salire sul terzo gradino del podio, decisamente meritato per quanto fatto fino a ieri.
La Weng ha concluso con un vantaggio di 1’37″0 sulla Parmakoski e di 1’54″4 sulla Nilsson, mentre la Oestberg ha pagato un gap di 2’04″3.

L’azzurra Ilaria Debertolis ha concluso in diciannovesima posizione con un ritardo di 8’14”, mentre Elisa Brocard ha chiuso ventunesima e Virginia De Martin Topranin ventiquattresima

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment