Gare

Fondo: Pellegrino dietro solo a Ustiugov

Federico Pellegrino rompe gli indugi e conquista il primo podio di stagione nella sprint a tecnica libera che ha aperto il Tour De Ski. L’azzurro ha infatti colto uno splendido  secondo posto al termine di una giornata palpitante, in cui ha passato con grande determinazione le qualificazioni grazie al secondo tempo, poi ha rischiato addirittura l’eliminazione nei quarti, finendo terzo in una batteria durissima alle spalle di Sergei Ustiugov e Lucas Chavanat. Fortunatamente il suo è stato il primo tempo di ripescaggio è una volta giunto in semifinale Pellegrino ha passato d’autorità il turno, dominando la seconda serie.

La finale e’ vissuta sulla sfida fra lo stesso Ustiugov e Finn Hagen Krogh, con Federico che ha rischiato di cadere nel tratto di salita quando è inciampato nel proprio bastoncino, una volta ristabilitosi ha superato il norvegese per tagliare il traguardo al posto d’onore, dietro al russo apparso nella giornata odierna imprendibile per tutti. Per il valdostano si tratta del terzo podio sulla pista svizzera, il primo stagionale dopo tre tentativi andati a vuoto.

Nei quarti di finale si era conclusa anche la prova di Francesco De Fabiani, rimasto attardato per una caduta. Stop nelle qualificazioni per Maicol Rastelli, Dietmar Noeckler, Giandomenico Salvadori e Giorgio Di Centa.

La sprint femminile ha registrato il dominio della svedese Stina Nilsson, che ha preceduto le norvegesi Maiken Caspersen Falla, Heidi Weng e Katherine Harsem. Buona undicesima Gaia Vuerich, brava a guadagnarsi la semifinale con una prestazione caparbia nei quarti di finale, sfortunata invece Ilaria Debertolis, eliminata nei quarti di un nulla. Eliminate anzitempo Francesca Baudin, Giulia Stuerz, Lucia Scardoni, Elisa Brocard e Virginia De Martin Topranin.

Domenica 1 gennaio secondo appuntamento a Val Mustair con la prima gara distance: alle 13 e alle 16 (dirette Rai Sport 1 ed Eurosport) sono in programma una 10 km classica maschile ed una 5 km femminile in alternato, entrambe con partenza a massa.

da fisi.org

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment