Gare

Fondo: solo Klaebo batte Pellegrino

E’ un secondo posto che sa di vittoria quello di Federico Pellegrino nella sprint a tecnica libera di Coppa del mondo a Davos. Il vicecampione olimpico si è inchinato all’asso norvegese Johannes Klaebo al termine di una gara ricca di asperità. Tutto è filato liscio fino ai quarti di finale, nella cui batteria Pellegrino si era imposto senza problemi, che invece sono arrivati in semifinale, quando il valdostano è rimasto dapprima imbottgliato sulla salita del giro finale e quando ha provato a riontare sul rettilineo cnclusivo è venuto a contatto con il norvegese Sondre Fossli, rompendo un bastoncino in piena spinta e ripartendo praticamente da fermo. Fortunatamente il suo tempo è servito per il ripescaggio, e nella finalissima ha dimostrato il proprio valore, rimanendo il solo a mettere un po’ di pressione nella cavalcata di Klaebo, che finalmente torna a vincere dopo qualche delusione nelle ultime uscite. Pellegrino invece festeggia il podio numero 5 individuale in carriera sulla pista svizzera, il ventiduesimo complessivo, giunto qualche giorno dopo la caduta durante il ritiro di Livigno nei giorni antecedento la trasferta svizzera che aveva creato qualche apprensione.

ll podio è completato dal francese Baptiste Gros. Fuori nei quarti di finale Francesco De Fabiani, eliminati nelle qualificazioni Mirco Bertolina, Michael Hellweger e Giacomo Gabrielli. La classifica generale di coppa vede al comando Alexander Bolshunov (oggi 25simo) con 367 punti, lo inseguono i norvegesi Sjur Roethe con 329 punti e Emil Iversen con 328. Pellegrino è ottavo con 176. Nella graduatoria sprint Klaebo in vetta con 204 punti contro i 159 di Pellegrino. Domenica 16 gennaio in programma una 15 km in tecnica libera alle ore 11.30.

Dominio svedese nella gara femminile, che ha visto Stina Nilsson imporsi abbastanza agevolmente nei confronti della statunitense Sophie Caldwell, terza l’altra svedese Maja DAhlqvist. Quindicesima e unica azzurra a superare il taglio Greta laurent, uscita poi nei quarti di finale. Fuori al mattino Elisa Brocard, Lucia Scardoni, Alice Canclini e Ilaria Debertolis. Le donne tornano in pista domenica 16 dicembre con una 10 km int ecnica libera alle ore 9.30, la classifica generale vede sempre il dominio dell’assente Therese Johaug con 500 punti davanti a oingvild Oestberg con 371.

Ordine d’arrivo sprint maschile TL Davos (Svi):
1. Johannes Klaebo (Nor)
2. Federico Pellegrino (Ita)
3. Baptiste Gros (Fra)
4. Lucas Chanavat (Fra)
5. Eirik Brandsdal (Nor)
6. Gleb Retiyvikh (Rus)

16. Francesco De Fabiani (Ita)
58. Mirco Bertolina (Ita)
65. Michael Hellweger (Ita)
83. Giacomo Gabrielli (Ita)

Ordine d’arrivo sprint TL femminile Davos (Svi):
1. Stina Nilsson (Sve)
2. Sophie Caldwell (Usa)
3. Maja Dahlqvist (Sve)
4. Natalia Nepryaeva (Rus)
5. Katja Visnar (Slo)
6. Krista Parmakoski (Fin)

15. Greta Laurent (Ita)
34. Elisa Brocard (Ita)
39. Lucia Scardoni (Ita)
41. Alice Canclini (Ita)
43. Ilaria Debertolis (Ita)

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment