Gare

Gardena: domani il superG. Le aspettative azzurre

Peter Fill, Werner Heel, Christof Innerhofer, Dominik Paris, Matteo Marsaglia, Mattia Casse, Emanuele Buzzi e Luca De Aliprandini. Questi gli otto Azzurri che prenderanno il via domani nel superG della Val Gardena.
Nella prova della discesa di oggi è stata fatta selezione per i 5 posti che l’Italia ha, oltre il trentesimo della starting list, in discesa. La selezione è stata vinta da Mattia Casse, Siegmar Klotz e Henri Battilani e per scelta dello staff tecnico gareggeranno anche Emanuele Buzzi e Matteo Marsaglia. I nove della discesa di sabato si completeranno con i migliori: Fill, Heel, Innerhofer e Paris.

La neve è molto facile e la tracciatura del superG è piuttosto dritta – ha detto il capo degli allenatori, Max Carcaquindi bisognerà fare molta attenzione alle gobbe che sono presenti sul , ma sono molto motivatoterreno e affrontarle al meglio. Sarà una gara nella quale bisognerà concentrarsi più sulla pista che sulle curve: e potrebbe essere una situazione insidiosa“.

Le parole degli azzurri prima della gara:

Peter Fill – “Voglio fare un bel risultato per i miei tifosi e per la mia famiglia che vengono sempre a vedermi. La possibilità c’è. Sono molto contento perché sono stato competitivo anche nelle prove della Gardena, il che mi dimostra che sto andando bene anche sulla neve europea e non solo su quella americana. Questo mi dà fiducia per il resto della stagione”.

Mattia Casse – “Quest’anno ho messo insieme il lavoro degli ultimi tre anni e i risultati stanno arrivando. Il mio obiettivo, da sempre, è quello di fare il polivalente. prima volevo mettere a posto il superG e mi pare di averlo fatto, ora la discesa e poi il gigante. L’obiettivo per le gare della Gardena è un posto nei 30 in discesa e un bel risultato in superG”.

Werner Heel – “Ho effettuato modifiche al set-up e mi pare di essere nella direzione giusta. In gara cercherò di sciare come ho fatto nelle prove: sono molto motivato e ho un buon feeling. I norvegesi sono molto forti e capita spesso che ci siano atleti che partono molto forte all’inizio della stagione. La stagione però è lunga ed è già capitato di batterli in passato, non vedo perché non si possa fare in futuro”.

Dominik Paris – “Mi sento abbastanza bene e provo a migliorare di gara in gara. Lo scorso anno ho fatto un podio su questa pista e ci proverò anche quest’anno”.

Christof Innerhofer – “Ho un po’ male al ginocchio sinistro, ma non voglio pensarci troppo perché non voglio essere condizionato. Complessivamente sto bene e mi sento molto fiducioso. In Val Passiria ho sciato molto bene, a tratti benissimo. Step dopo step sto crescendo e la stagione è ancora lunga e sono sicuro che prima o poi beccherò la mia occasione”.

I precedenti italiani nel superG vedono un unica vittoria, quella di Werner Heel del 2008. nel 2209, ci fu il 3/o posto per Patrick Staudacher, e nel 2012, il doppio podio con Marsaglia 2/o e Heel 3/o. Dominik Paris fu 2/o lo scorso anno.
(fonte fisi.org)

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment