Gare

Gigante Assoluti, l’oro a Marta Bassino che brucia Brignone e Pichler

Marta Bassino si conferma campionessa italiana di gigante dopo il successo nell’edizione 2019 (lo scorso anno gli Assoluti non si erano disputati) e con una gran seconda manche fissa il tempo di 2’14″59, imbattibile per le avversarie. Per la 25enne dell’Esercito si tratta del quarto titolo in carriera, 3 conquistati nel gigante e uno in combinata alpina.

Medaglia d’argento per Federica Brignone (Carabinieri), in testa a metà gara di ben 78/100. la siua secondo però non è stata così efficace e per 13 centesimi ha perso l’occasione di incassare il secondo oro dopo quello conquistto ieri in slalom .

A terzo posto la splendida Karoline Pichler, 26enne delle Fiamme Oro, staccata di 90 centesimi dalla vincitrice, ma la più brava a rimanere vicina alle super top.

Luisa Bertani risale al quarto posto nella seconda manche, a 1″39 dalla piemontese, seguita dalla canadese Candace Crawford. Sesto posto per Laura Pirovano, con 1″75 di svantaggio, mentre è settima Roberta Melesi, che lascia sul terreno 3 posizioni nella seconda frazione di gara. Ottava Francesca Fanti, invece in recupero di tre posti, nona è Elisa Platino e decima Ilaria Ghisalberti.

Con questa gara si chiude la prima parte degli Assoluti delle discipline tecniche e si riprenderà venerdì, a Santa Caterina con le prove delle discese maschile e femminile.

Ordine d’arrivo GS femminile CIA Livigno:

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.