Gare

Gigante Lienz: Bassino sorride assieme a Shiffrin

Marta Bassino conclude il gigante di Lienz al secondo posto e sorride assieme a Mikaela Shiffrin, tornata (dopo una pausa brevissima) quella di sempre. La vittoria numero 63 (novantesimo podio) arriva per togliere a chiunque altra qualsiasi illusione di vittoria della Coppa Generale.

Un successo perentorio, senza storia, con un vantaggio di 1″36 sulla seconda, costruito ad arte già nella prima manche. Dove Fede aveva commesso una piccola sbavatura pagata a carissimo prezzo, tale da concludere al terzo posto alle spalle di Marta Bassino la prima manche.

Recuperare, per entrambe, era un’impresa quasi impossibile. Non si mangiano 7 decimi alla Regina dello sci mondiale. Soprattutto quando ha il fuoco dentro che ha alimentato sulle nevi di Folgaria durante le vacanze di Natale, raggiunta da Mamma Aileen (presente in pista)

Marta è stata strepitosa su quasi tutto il percorso con una sola piccola imperfezione nel tratto centrale. Sul finale ha compiuto un piccolo capolavoro meritandosi una piazza d’onore di grandissimo valore.

Rimane un piccolo rammarico per Brignone che ha perso il podio per 6 centesimi che invece sono andati a favore di Katharina Liensberger autrice del secondo tempo di manche, dietro solo a un’incredibile Mina Fuerst Holtmann, la forte norvegese, 14esima dopo la prima, ma sesta al fine gara, alle spalle di Petra Vlhova, quinta.

Sofia Goggia probabilmente ha consumato i guanti a furia di mangiarsi le dita. Stava portando a termine una manche favolosa. Una di quelle che può anche portarti tra le prime dieci posizioni, nonostante avesse chiuso la prima in 25esima piazza. Ma sul più bello, è incappata in un errore che normalmente non porterebbe via troppi centesimi, ma su questa pista è stato molto dannoso. Tale da farle perdere quasi un secondo. Ha comunque recuperato 8 posizione chiudendo al 18esimo posto.
Per lei rimane però qualcosa di estremamente positivo. In gigante è cresciuta molto. A intermittenza, ma gara dopo gara ci mette sempre qualcosina in più.

Nella classifica di specialità Federica Federica Brignone mantiene il pettorale rosso di leader con 275 punti, contro i 254 di Mikaela Shiffrin e i 238 di Marta Bassino. Poi la Holtmann con 199.

Nella Overall, invece, l’americana vola a 646 punti, sempre inseguita da Fede con 431 punti. Sale in zona calda Bassino che ora è quinta con 269 dietro anche a Vlhova (333) e Rebensburg (329).

Domani 10:15 la prima manche dello slalom, la gara preferita da Mikaela Shiffrin. Va beh…

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.