Gare

Giochi 2018-Artistico: Italia quarta e bellissima!

Sarebbe stato un sogno o se volete un miracolo, invece si è trattata di magia. Non è arrivata la medaglia ma le performances di Matteo Rizzo, Carolina Kostner, Valentina Marchei ed Ondřej Hotárek e i danzatori Anna Cappellini e Luca Lanotte, sono state di altissimo livello. A loro un grazie immenso per aver fatto vedere al mondo intero che l’Italia, piccola rispetto ai colossi del ghiaccio, appartiene all’elite del pattinaggio artistico. Nell’ultimo atto la danza, Anna e Luca hanno eseguito, sulle note di La Vita è bella, un programma fantastico, macchiato solo da un passaggio eseguioto a livello due anziché tre. Per il resto, davvero emozionante. Non sarebbero comunque cambiate le cose nemmeno con una vittoria. Ora i nostri pattinatori andranno a Seul dove potranno allenarsi secondo i proprio ritmi, in vista delle prove individuali.

Anna Cappellini e Luca Lanotte

Il team Event va così al Canada grazie all’ultima memorabile esibizione di Tessa Virtute e Scott Moir, bravi a concludere davanti a tutti. Secondo posto per la Russia (OAR) dei danzatori Ekaterina Bobrova e Dmitri Soloviev che hanno chiuso l’ultima prova in programma al terzo posto, alle spalle degli statunitensi Maia e Alex Shibutani che guadagnando un solo punto su di loro non sono riusciti nel sorpasso di color argento.
Praticamente la stessa classifica di Sochi tranne che per l’oro e l’argento: nel 2014 vinse la Russia sul Canada.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment