Gare

Giochi 2018-Combi: Hirscher e Pintu, a voi!

Il tedesco Thomas Dressen ha firmato il miglior tempo nella discesa maschile di Jeongseon che ha aperto il programma olimpico dello sci alpino, abbassata alla partenza del supergigante a causa delle raffiche nella zona alta del tracciato. 1’19″24 il tempo fstto tegistrare dal tedesco, 7 centesimi più veloce di Aksel Lund Svindal, mentre al terzo posto c’è  l’austriaco Matthias Mayer a 13 centesimi. Migliore degli Azzurri Christof Innerhofer distanziato di 53 centesimi, mentre Peter Fill è sesto a 68 centesimi, Dominik Paris ottavo a 77 centesimi e Riccardo Tonetti trentottesimo a 2″75. Poi inizia un’altra classifica, quella che conta in virtù della combinata: Marcel Hirscher, favorito per la medaglia d’oro, è dodicesimo a 1″32, mentre Alexis Pinturault è decimo a 1″04. La manche di slalom che assegnerà le medaglie è prevista alle ore 15 locali (le 7 in Italia).

Durante la discesa è stata utilizzata una tracciatura “wind line”, una linea leggermente diversa a quella provata nei primi due allenamenti, al fine di evitare rischi nei salti in caso di vento forte, in maniera tale che anche in caso di ulteriore mutamento delle condizioni, la competizione si potesse svolgere regolarmente. La “wind line” è stata testata dagli atleti nella terza prova, lo scorso sabato.

Le dichiarazioni di Dominik Paris:Sei decimi di vantaggio su Hirscher, il vento ha dato un po’ fastidio ma non capisci mai quanto hai perduto in realtà, poi ho commesso comunque qualche errore di troppo, sul salto ero un po’ storto. Poi un po’ di ironia: “Ma attenzione, quand’ero giovane Hirscher lo battevo sempre in slalom!”“. Peter Fill:In slalom cercherò di tirare fuori molto di più che quello che son capace fare“. Svindal ci sarà tra i rapid gates? “Vado ora a fare re un po’ di slalom e se il ginocchio non  mi fsa male, ci sarò“. Dressen: ” Ho fatto jun po’ do slalom in questi giorni e sul duro me la cavaco abbastanza bene“. Soddisfatto Hirscher: “In prova ero lento perché era un anno che non mettevo gli sci liungo e volvo dunque prendere tutte le precauzioni del caso”. Innerhofer: “La pista dello slalom è stata barrata, dunque sarà dura in tutti i sensi. In discesa è andata bene, come speravo di fare”. Infine Tonetti: “Sono stato un po’ lento ma non è stata una questione di sci, avevamo quelli usati nella seconda prova. Forse un po’ troppa lamina, mi sono un po’ scomposto e sentivo che in alcune curve perdevo un po’ di velocità. C’erano anche dei tratti dove il vento cambiava direzione e faticavo a capire come fare le linee, devo ancora imparare un po’ di cose”.

Ordine d’arrivo DH valevole per combinata maschile Olimpiadi PyeongChang (Kor):
1 Dressen Thomas     GER     1:19.24
2 Svindal Aksel Lund NOR     1:19.31     +0.07
3 Mayer Matthias     AUT     1:19.37     +0.13
4 Jansrud Kjetil     NOR     1:19.51     +0.27
5 Innerhofer Christof ITA     1:19.77     +0.53
6 Fill Peter     ITA     1:19.92     +0.68
7 Kriechmayr Vincent AUT     1:19.96     +0.72
8 Paris Dominik     ITA     1:20.01     +0.77
9 Goldberg Jared     USA     1:20.02     +0.78
10 Pinturault Alexis FRA     1:20.28     +1.04
11 Caviezel Mauro     SUI     1:20.47     +1.23
12 Hirscher Marcel AUT     1:20.56     +1.32
13 Cater Martin     SLO     1:20.57     +1.33
14 Janka Carlo SUI     1:20.58     +1.34
14 Muzaton Maxence FRA     1:20.58     +1.34
16 Kosi Klemen     SLO     1:20.61     +1.37
17 Mermillod Blondin Thomas FRA     1:20.89     +1.65
18 Kilde Aleksander Aamodt NOR     1:20.92     +1.68
19 Schwarz Marco     AUT     1:20.98     +1.74
20 Faarup Christoffer DEN     1:21.08     +1.84
21 Hadalin Stefan     SLO     1:21.15     +1.91
22 Bennett Bryce     USA     1:21.18     +1.94
23 Vukicevic Marko SRB     1:21.31     +2.07
24 Aerni Luca     SUI     1:21.34     +2.10
25 Ligety Ted     USA     1:21.36     +2.12
26 Zubcic Filip     CRO     1:21.54     +2.30
27 Muffat-Jeandet Victor FRA     1:21.57     +2.33
28 Murisier Justin     SUI     1:21.58     +2.34
29 Thompson Broderick     CAN     1:21.75     +2.51
30 Berndt Ondrej     CZE     1:21.81     +2.57

38 Tonetti Riccardo ITA     1:21.99     +2.75

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment