Gare

Giochi 2018- Domani combinata maschile (forse)

Ogni tanto ce lo dimentichiamo ma ci sono anche loro, i velocisti, tranquilli nel loro isolamento a Jeongseon e concentrati sulle gare che verranno. Ieri, dopo l’annullamento della discesa, gli Azzurri si sono presi una giornata di stacco totale dalla neve, hanno giocato a palla tennis, a calcio, hanno pedalato un po’ sulle cyclette e giocato a carte, prima di farsi un’oretta di bus e raggiungere Casa Italia per una cena diversa dal solito. Oggi invece, come ci ha raccontato il capo degli allenatori Max Carca, «i quattro combinatisti Fill, Paris, Innerhofer e Tonetti hanno fatto slalom, mentre Buzzi e Marsaglia hanno sciato fra le porte di un gigante. Siamo saliti alla pista del riscaldamento con due seggiovie e poi si girava con le motoslitte, perché la cabinovia non va, è da due giorni che provano a far uscire le cabine, ma niente da fare, il vento è troppo forte». Quanto pesa ai ragazzi questa situazione? «Non pesa affatto, sono più che abituati, sono discesisti! Vero che un rinvio della gara in cui ti giochi l’oro olimpico può dare più fastidio, ma sono sicuro che tutti saranno bravi a ritrovare il focus per il giorno giusto. E intanto ora pensiamo alla combinata». Dove il nostro quartetto ha senz’altro ottime possibilità, tanto più dopo che il vento ha spazzato la pista rendendola molto più ghiacciata e veloce. Guardando ai prossimi giorni, invece, dopo la discesa di giovedì ci sarà subito il superG e a Carca chiediamo se ha già deciso chi sarà il quarto uomo da affiancare a Paris, Fill e Innerhofer. «No, nulla di ufficiale, decideremo in base alle condizioni della pista e della neve. Matteo Marsaglia è venuto qua con il ruolo di riserva, ma è pronto a tutto, vedremo». Novità sul meteo? «Circolano diverse previsioni, alcune parlano di calo del vento, speriamo, quel che è certo è che si cercherà di portare a casa la gara a tutti i costi, anche rinviando a oltranza la discesa, visto che lo slalom potrà essere fatto in notturna (la pista è illuminata, ndr). In caso di vento, per la discesa sono state previste diverse opzioni, dall’abbassamento della partenza allo spostamento di alcune porte per evitare la linea diretta sui salti e renderli meno pericolosi». Orario di partenza 10.30/15 locali, 3.30/7 in Italia. Numeri degli italiani: 9 Fill, 10 Paris, 24 Tonetti e 25 Innerhofer. Sarà al via anche Marcel Hirscher, pettorale numero 2, per il suo esordio stagionale in questa disciplina. In prova l’austriaco non ha brillato, ma si sa, la gara è sempre un’altra storia!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment