Gare

Giochi 2018: E’ il momento della Principessa

Se 3 è il numero perfetto allora partirà sotto una buona stella l’avventura olimpia di Mikaela Shiffrin, perché questo è il numero di pettorale che la sorte ha voluto donarle per lo slalom speciale di stanotte. Due in uno gli obiettivi: difendere il titolo di Sochi e comunque confermarsi la dominatrice della specialità, oltre che continuare quel lento processo che la vede impegnata a prendere il posto di Lindsey Vonn nei desideria sportivi del popolo americano. Pur  avendo dimostrato di provenire da un altro pianeta in questa specialità, per Mikaela non è detto sia comunque una passeggiata. L’Olimpiade,si sà, non è quasi mai uguale a una gara diCoppa perché entrano in gioco fattori umani che mettono alla prova non la tecnica ma la psiche degli atleti. Di avversarie toste ne ha: Petra Vlhova, Wendy Holdener e Frida Hansdotter su tutte, più un secondo gruppo più folto di outsider. Le Azzurre sono al limite dalle quest’ultimo lotto di atlete e le terze linee. Chiara Costazza, Irene Curtoni e Manuela Moelgg non sono novelline in fatto di giochi olimpici e, sostenute da una buona tecnica, all’italiana diciamo, se troveranno condizioni di neve molto dura, potranno esprimersi al meglio e allora infilòarsi anche nella lotta per le medaglie. Si vedrà. Precisamente (ora italiane) alle 02:15 per la prima manche e alle 5:45 per la seconda.
Costazza scenderà col 14, Curtoni col 15 e Manuela Moelgg con il 28

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment